In effetti l’Artemisia Annua, il bicarbonato e il limone un po’ cominciano a stufare, bisogna assolutamente rinfrescare lo scaffale miracoloso. Che entri il nuovo campione.
Cloruro di magnesio:il rimedio che cura praticamente TUTTO! Ma non te lo diranno mai

 

Incredibili nuove scoperte da qualche università americana? Rivelazioni strepitose di un luminare? No, non proprio

Le sue proprietà infatti, come spesso accade, furono scoperte per caso nel lontano 1915 dal prof. Pierre Delbet ,ma le case farmaceutiche hanno voluto censurare questa informazione, in quanto le proprietà benefiche del cloruro di magnesio sono talmente tante che avrebbero limitato la vendita di una grossa quantità di farmaci tale da farle fallire totalmente…

ah, studi di 100 anni fa. In pratica il solito rimedio della nonna: una sostanza che fa bene (il magnesio) di cui l’organismo ha bisogno per funzionare bene. Ma per quali malattie sarebbe miracolosa?

L’elenco è lunghissimo e va dalla cura dell’epilessia, alla distrofia, sclerosi, poliomielite, tumori, asma, bronchite cronica, broncopolmonite, enfisema polmonare, pertosse, raucedine, affezioni intestinali, malattie cervicali, tensioni muscolari, artriti, sciatiche, dolori ai muscoli, calcificazioni, osteoporosi, depressioni, ansie, paure, mali di testa, febbri, fuoco di sant’Antonio, orticarie, tetano, rabbia, parotite, rosolia, morbillo e numerose altre malattie dell’infanzia.

(notate il malattie dell’infanzia in grassetto per aumentarne l’effetto scenico) Mi chiedo come mai la lobby del magnesio non sia diventata la più potente del mondo considerando che questo minerale è “in grado di curare” tutti questi malanni, Ah ecco, è perché nessuno ce lo dice. Grazie JedaNews. Poi che lo Delbet lo testasse per sviluppare rimedi a supporto delle tecniche del tempo per sopperire alla mancanza di antibiotici per l’esercito è una cosa secondaria. Ma cos’è il cloruro di magnesio? Il nome aiuta a capire: la molecola è formata da
2 atomi di cloro e una di magnesio, MgCl2.

Da come viene presentato all’inizio sembra che questa sostanzia sia tenuta nascosta da chissà quali poteri forti, per poi rivelarci che lo possiamo trovare in

Cereali integrali, soia, fagioli, vegetali in genere sempre se di coltivazione biologica, frutti di mare e, meno male, cioccolato e  cacao. In tutti i casi è reperibile regolarmente in farmacia o nelle erboristerie come integratore.

Aggiungiamo anche che viene anche utilizzato normalmente nella produzione di cibi (additivo E511) si arriva a capire che sia una sostanza che viene assunta tutti i giorni. Decantare una sostanza sola come panacea di tutti i mali è la solita scemenza: serve solo a vendere gli integratori e a creare false speranze. Perché se fosse vero che curi tutte queste malattie (soprattuto poliomielite, tumori e sclerosi) saremmo a conoscenza di persone guarite grazie al cloruro di magnesio. Dove sono? Qualcuno li ha visti? Alla fine che male può fare, no? Prima di farvi di pastigliette però è utile sapere questo

Il problema legato all’utilizzo di cloruro di magnesio nasce quando il prodotto viene assunto a dosi particolarmente elevate, nella convinzione – alimentata per ignoranze varie o fini commerciali – che si tratti di un rimedio “panacea di tutti i mali”, un po’ come succede con le megadosi di vitamina C. A differenza di queste ultime, tutto sommato ben tollerate, dosi eccessive di cloruro di magnesio possono arrecare non pochi problemi all’organismo. Oltre ai sintomi gastrointestinali da sovradosaggio (diarrea, nausea e mal di stomaco), soprattutto in presenza di problemi renali, è infatti concreto il rischio di incappare in problemi di ipermagnesemia, con comparsa di sintomi come debolezza, nausea, vomito, respirazione alterata, ipotensione, aritmie e problemi cardiaci fino all’arresto cardiaco nei casi estremi. Cosa importante, è che il magnesio si trova anche in moltissimi farmaci per combattere l’acidità di stomaco e/o la stitichezza; perciò, in questi casi, la contemporanea assunzione di cloruro di magnesio innalza significativamente il rischio di ipermagnesemia.

oltre al fatto che integratori siffatti apportano una notevole quantità di cloro ovviamente, cosa da non sottovalutare.

Leggendo con interesse questo inutile articolo su JedaNews mi sono accorto però che il mondo delle cure miracolose non è mai fermo:

 

cure2cure

Probabilmente sfogliando il sito, cosa che mi rifiuto di fare, si possono trovare articoli su tutte le piante e i frutti del mondo. Che mangiare sano ed equilibrato sia uno dei pilastri per vivere sano è chiaro. Affidarci ad una sola sostanza, che sia una pianta, un frutto o un minerale, sperando che ci possa curare da qualsiasi male è la cosa più stupida che si possa fare. JedaNews è il solito letamaio alternativo, qualsiasi cosa è un segreto, una cospirazione, un rimedio miracoloso e così via. Ho provato a cercare “fumo” e non c’è un articolo che parla dei danni del fumo (c’è solo un articolo su un bambino di 3 anni che fuma, buono solo per fare indignazione). Perché non parlare di un vizio che uccide? Postano un articolo su come tenere a bada il colesterolo e dopo un mese un articolo nel quale si dice che in realtà non esiste il colesterolo cattivo…

Boh, cercare consigli medici su siti come questo che pubblicano qualsiasi cosa proveniente da qualunque fonte, tranne siti specializzati, è veramente da stupidi.

Ricordatevi di amare col cuore, ma per tutto il resto di usare la testa.

neilperri @ butac.it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!