Bambini paralizzati da un virus misterioso?

0
38

Virus

Allarmismo virale!

Negli ultimi giorni, in California, sono stati registrati una ventina di casi di una misteriosa malattia. La malattia colpisce i bambini, fra i 2 e i 16 anni, paralizzandoli. Sintomi paurosamente simili  alla poliomielite. Ma il poliovirus è stato debellato negli USA. C’è la possibilità che si sia sviluppato un nuovo misterioso virus in terra americana?

No. Anzi si sono già affrontati casi simili nel mondo.

La poliomielite, causata dal poliovirus, è una malattia che, nel 90% dei casi, non provoca sintomi. Però, se il virus entra nella circolazione sanguigna, può colpire i neuroni motori, portando a gravi complicazioni, come la paralisi flaccida asimmetrica.

Grazie ai vaccini, la poliomielite è stata quasi totalmente debellata nel mondo. Presto, potrebbe essere eradicata completamente, come sono stati eradicati il vaiolo e la peste bovina.

Fatta questa piccola premessa, i casi americani non coinvolgono il poliovirus, ma un altro virus simile ad esso. Il poliovirus è un enterovirus, e la recente sindrome sembra essere causata dall’enterovirus-68, già rilevato in 5 casi, e già associato -precedentemente- a questa sindrome. Casi simili, di malattie simili alla polio causate da altri enterovirus, sono già stati osservati in Asia e Australia.

Non è stato neanche necessario lanciare un allarme in California. Il ridotto numero di casi, osservati negli ultimi due anni, non fa pensare all’inizio di un’epidemia. E, come detto dal Dr. Keith Van Haren della Stanford University, “si tratta di una sindrome molto, molto rara.”.

Riassumendo, i recenti casi di simil-polio non sono causati dal poliovirus, ma dall’HEV-68, una forma rara dei comuni enterovirus. La sindrome causata dall’HEV-68 è una rara complicazione sviluppata dal virus, che di norma non causa sintomi. E, per finire, non ci sono prove dell’inizio di un’epidemia.

I 25 ragazzi che hanno contratto la malattia sono, semplicemente e sfortunatamente, vittime della statistica. Ogni anno, negli USA, fra i 10 e i 15 milioni di persone contraggono l’HEV-68, purtroppo per loro sono finiti nella piccolissima frazione che sviluppa gravi complicazioni.