Allarme acqua piovana

6
21

PIOGGIAMETALLICA

Ragazzi, buone notizie, ci troviamo di fronte all’ennesimo caso di sito che entra direttamente in Black List: condividilo. org, vista la sua prima pagina e le notizie fuffa che vi si trovano allegate.

bufale-condividilo
Home Page di Condividilo

Alcune già trattate anche qui su Butac, altre non ancora, ma la fuffa scorre potente su Condividilo, che fin dal nome spiega chiaramente la sua natura: creare notizie che possano diventare virali, metodo che usano tanti siti pubblicitari, magari scovando e condividendo video divertenti, nulla di grave finché gli argomenti non diventano monotematici: complotti, politica, pseudo medicina, fuffa a tutto spiano.

Come è il caso della notizia che trattiamo oggi, l’allarme sull’acqua piovana. Articolo che Condividilo ha ripreso da Tanker Enemy… e già qui dovrebbero accendersi svariati campanelli d’allarme, no?

Allarme sull’acqua piovana. Nell’acqua piovana, nell’arco di pochi mesi, i livelli di alluminio, bario, stronzio e titanio sono cresciuti in modo esponenziale

L’articolo di Tanker Enemy non è attuale come non lo è la sua pubblicazione su Condividilo, ma come tutta la fuffa nata solo per far girare le visite viene ricondivisa da altri siti proprio in questi giorni. Questa fuffa risale almeno al 2007, quando il terrazzinaro più noto d’Italia denunciava livelli altissimi nella sua zona, Sanremo! Il caro MrNò è almeno da allora che parla di allarme sui livelli di alluminio, bario, stronzio e titanio nell’acqua piovana. Ne avevamo già parlato anche noi, giusto l’anno scorso, con l’ottimo pezzo della nostra Thunderstruck. Non è necessario ripetere quanto già detto da lei:

I metalli che piovono dal cielo filtrano nel terreno e si depositano, se non trattenuti dal terreno stesso che può funzionare da filtro, sul fondo delle falde e non di certo in superficie. L’acqua comunque grazie al terreno in cui si infiltra si arricchisce di alcune sostanze e ne perde altre, a seconda del tipo di terreno che incontra (calcareo, argilloso.. ecc). Quando viene prelevata per essere immessa nella rete idrica di solito staziona in vasche di decantazione dove si utilizzano dei flocculanti… a base di alluminio.

Non abbiate dubbi, Condividilo Org, come Informati Italia e Essere Informati (e il sopradetto Tanker Enemy) sono tutte testate da Black List, se vedete girare notizie che provengono da li non perdete il tempo necessario a leggerle, non ne vale la pena. Cestinate il link e l’amico che l’ha condiviso.

LEGGI ANCHE:  Vero o falso?

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!

 

Articolo precedenteBoati supersonici
Articolo successivoL’incidente ferroviario, la pseudopolitica e le rocce
45 anni bolognese, blogger. Nel 2013 ho fondato Bufale un tanto al chilo, per amore della corretta informazione. All’attivo oltre duemila e trecento articoli come autore, oltre a qualche collaborazione esterna. La “missione” del sito è di dedicarsi alla lotta contro le bufale e la disinformazione online. Butac in due anni e mezzo è passato da poche decine a svariate migliaia di utenti al giorno. Tre milioni di utenti singoli all’anno, confermando così la voglia e necessità di informazioni meno faziose. Come descrivermi? Permaloso, scettico, avvocato del diavolo, razionalista. Che dire non mi manca nulla per farmi "amare" da tutti, no? Scrivo su Bufale un tanto al chilo dalla sua nascita, ma prima c'era Lega Nerd.