Biglietti gratuiti Ryanair? No, pagine truffa!

0
2791

Una lettrice mi segnala un link che per fortuna sembra non funzionare più. Si trattava di una probabile truffa ai danni di desiderosi di una vacanza gratis da qualche parte.

Il messaggio che veniva condiviso su Facebook era questo che vedete nello screenshot:

Ryanair dà 2 biglietti gratuiti per celebrare il loro 34° anniversario. Il link rimandava a un indirizzo ryanair.de/biglietti che dal browser veniva riconvertito in http://neuewfarben.com e rimandava a un 404, pagina non trovata. Con messaggio di Chrome che riporta:

Impossibile trovare l’indirizzo DNS di neuewfarben.com. Stiamo analizzando il problema.

Ma sono pronto a scommettere che avesse funzionato ci avrebbe rimandato a un sito fittizio di Ryanair, magari clone di quello originale dove con qualche trucchetto avrebbero cercato di carpirci qualche dato. Che noi, obnubilati dal miraggio di poter vincere due biglietti gratis, forse avremmo anche concesso. Ragazzi, come ve lo devo dire? In rete non si può navigare in questa maniera così scellerata. Bisogna imparare a usarla. Mai fidarsi di una promozione se non arriva da un profilo verificato, mai inserire i propri dati su un sito senza prima essersi accertati di essere sulla sua versione originale e soprattutto sicura.

Perché vi dico queste cose? Ma perché con l’estate alle porte (anche se qui a Bologna sembra pieno autunno) questo genere di offerte spunteranno come funghi, insieme alle vendite promozionali di occhiali da sole, e quelle legate alle vacanze. Partite sempre con l’idea che la maggioranza di quelle offerte sono specchietti per allodole, furbe trappole create per colpire proprio voi. Contate fino a venti prima di cliccarne una, pensate, ragionate, osservate l’italiano stentato con cui questi messaggi vengono diffusi, notate la poca cura del testo. Partire sempre prevenuti, non buttarsi a capofitto, usare le precauzioni. Queste dovrebbero essere regole d’oro, che andrebbero incise sulla scocca del vostro portatile, sulla cover del vostro telefonino. Se non volete ritrovarvi ancora una volta uno “strano addebito” sulla carta o sul conto telefonico.

LEGGI ANCHE:  Tentativo di phishing utenti Apple

Dite che possiamo farcela? Che non mi troverò i prossimi mesi con la cassetta della posta intasata di segnalazioni di offerte speciali?

Io ci conto eh…

PS: Ho trovato curioso che se invece che ryanair.de/biglietti scrivo ryanair.it/biglietti finisco sul sito di Expedia.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un  caffè!