IONIZZATORE

Non posso citare l’azienda che spaccia la pubblicità qui sopra (di cui ho accuratamente censurato il marchio) ma non posso non scrivere due righe in merito!

Chi si comporta in questa maniera VA SEGNALATO all’autorità (cosa che ho fatto ieri denunciando la cosa al garante per la pubblicità, e non solo). Qui abbiamo gente che sfruttando quello che gira in tv (care Iene dovreste imparare a stare più attente quando decidete di fare servizi sulla salute) realizza grossi guadagni (o perlomeno ci prova)!

Giocare in questa maniera sulla salute della gente è criminale, sì è vero, guarire da certi tumori si può, seguendo ciò che ci dice la Medicina, non spendendo qualche centinaia di euro per comperare uno ionizzatore alcalinizzate d’acqua, quello serve solo a ingrassare chi lo produce! I tumori si curano con la Medicina e chi sostiene il contrario deve essere punito. Io sono solo un piccolo blogger e non ho molto valore nel panorama web italiano, ma voi che mi leggete siete tanti, sempre di più, se tutti iniziaste ad essere utenti attivi della rete potreste fare in pochi minuti TANTO, basta andare sul sito del garante e segnalare ogni comportamento scorretto che vedete in giro!

Oltretutto credo che anche le stesse Iene non gradiscano che il loro marchio venga usato in questa maniera, non credo abbiano accordi commerciali con l’azienda che realizza questi prodotti, e non credo ricevano un soldino in cambio. È tristissimo vedere aziende che magari dieci anni fa erano serie giocare a quelli che fanno medicina alternativa.

Qui nel caso specifico si sta sfruttando la popolarità che hanno avuto i servizi delle iene con la Dott.ssa De Petris e il Dott. Berrino, video come sempre montati ad arte senza che venga dato spazio a una controparte. Video che una volta mandati in onda permettono ad imbecilli come quelli non nominati qui sopra di far circolare un immagine come quella allegata. Io spero non ci caschi nessuno, siamo TUTTI d’accordo che una corretta alimentazione aiuti a prevenire il formarsi di certi tumori, ma solo di certi e solo in certi casi. Spacciare queste informazioni come scienza anche tramite le parole di medici è da idioti, vendere dei prodotti sfruttando la cosa e ingigantendola facendo supporre che quel prodotto curi dal tumore è (IMHO) criminale.

State sempre attenti a comunicazioni come quella qui sopra, rivolgetevi sempre a un medico prima di abbandonare qualsiasi terapia, non fidatevi di quello che trovate online, prendete coraggio e andate in un VERO ambulatorio, fatevi visitare magari non solo da uno, ma da due, tre, ma sempre medici regolarmente iscritti all’ordine e che siano specializzati nella vostra patologia! Rivolgersi alla rete quando si è malati è un gravissimo errore, rivolgersi a dei venditori di fumo come in questo caso è pericolosissimo.

In questo caso il macchinario che ci vogliono vendere si basa sul metodo Kousmine, metodo che la stessa Wiki italiana definisce così:

Il cosiddetto Metodo Kousmine, che non ha alcuna validità scientifica, è pubblicizzato come uno strumento di lotta a malattie come il cancro e viene raccomandato spesso da medici alternativi e naturopati. Il metodo si basa, oltre che sulle regole di alimentazione, sull’igiene intestinale, sull’equilibrio acido-base, sull’integrazione nutrizionale con macrodosi di vitamine e sugli oligoelementi, nonché sulla consulenza psicosociale.

Insomma FUFFA, fuffa di quella pericolosa, fuffa non riconosciuta dalla scienza medica.

Fuffa che da quando è stata teorizzata dalla sua ideatrice è stata più volte studiata senza che MAI si arrivasse a darle qualsivoglia supporto, il metodo Kousmine non ha alcun valore, nessuno è mai riuscito a dimostrarne alcuna efficacia, è materiale per stregoni e venditori di fumo, NON PER MEDICI. Se scegliete di seguire percorsi che prevedano cure basate su questi metodi non potete lamentarvi se poi non funzionano,  siete nella mani di gente a cui poco importa la vostra salute ma solo fare soldini su di voi.

Volete un esempio? La “famosa” Dott De Petris che dopo il servizio delle Iene ha iniziato il suo tour per l’Italia, biglietto d’ingresso € 183 (che comprende accesso alle sue conferenze per un paziente ed un accompagnatore).

Diciamo che ad ogni incontro vadano cento persone? Sono circa 9.000 euro ad incontro, più i proventi dalle vendite di libri e materiale informativo. Direi che sia sufficiente per dimostrare che questo tipo d’incontri sono fatti SOLO per finalità economiche, se si trattasse di vera medicina gli incontri sarebbero gratuiti e sovvenzionati dalle ASL dei luoghi in cui si tengono.

depetris2

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!