SIMONCINI-DIFENSORI

Stamattina ho pubblicato su Facebook il link al bel servizio della televisione svizzera che parla di Tullio Simoncini. Il servizio è davvero ben fatto, spiega con attenzione cosa faccia questo ex medico italiano, e evidenzia bene il giro di soldi che circola sia in Italia che in Svizzera dove l’ex medico radiato dall’albo continua ad operare in tutta tranquillità!

Dopo meno di venti minuti dalla pubblicazione del link ricevo tra i messaggi alla pagina questo:

segnalazione-simoncini
Ciao Bufale un tanto al chilo., questo post presenta contenuti che mi infastidiscono e preferirei non vederlo su Facebook. Ti dispiacerebbe rimuoverlo?

Messaggio che, alla mia richiesta di spiegazioni prosegue nella minaccia:

VI HO GIA’ CANCELLATO, BLOCCATO E SEGNALATO A FB E ORA VEDIAMO INSIEME AD UN PO’ DI PERSONE COME POTER FARE PER CHIUDERE DEFINITVAMENTE LA PAGINA

Questo è il sistema molto democratico con cui sostenitori di una terapia come quella di Simoncini cercano di fare piazza pulita di chi li denigra!

La cosa dovrebbe far spalancare gli occhi a tanti di voi!

Chi agisce in questo modo SA che c’è qualcosa che non va nei metodi da lui proposti, e ha paura di perdere una gallina dalle uova d’oro, quindi cerca il più possibile di zittire gli altri, in maniera che (come fanno quelli che spacciano sistemi di vendite piramidali e schemi Ponzi) se uno cerca su Internet i primi risultati siano tutti positivi.

Beh Butac non ci sta, noi non siamo qui per le Bufale, o meglio ci siamo, ma quando nasceva la pagina era intesa proprio come lotta a questo tipo di fuffa medica, quella più pericolosa in circolazione.

Quindi v’invito a guardarvi il servizio sulla televisione svizzera, e magari condividerlo il più possibile. E se per caso la nostra pagina Facebook dovesse chiudere da un momento all’altro sappiate che le segnalazioni vengono dai “colleghi” del caro ex medico, colleghi che ci fanno soldini a supportare questo cialtrone.

Difatti il caro segnalatore opera in una struttura di riabilitazione in Svizzera, anzi tristemente mi tocca dire che si è specializzato a Bologna, presso una struttura che rispetto ed ammiro, MA NON è UN MEDICO, anche se si spaccia per tale nella clinica di riabilitazione dove opera in Svizzera. È un fuffaro, come tutti quelli che danno credito ad un personaggio come Simoncini, fuffari che guadagnano fior di quattrini sulle disgrazie degli altri.

Non è mia intenzione demistificare il metodo col bicarbonato, ne avevamo già parlato e ci sono tanti ben più seri e bravi di noi che l’hanno  fatto. Gli ultimi appunto i bravissimi giornalisti della redazione Patti Chiari per la Tv Svizzera. Ma ci tenevo davvero a mostrarvi come lo difendono i fuffari.

Non è solo su questo caso che riceviamo minacce simili, qualche tempo fa, quando pubblicammo il lungo articolo in più parti sul Carcinoma Epatico, la povera Thunderstruck ricevette minacce di svariato genere ed auguri non proprio carini dai sostenitori della terapia inventata da Marco Sesante alias Arturo Villa.

Io resto basito all’idea che ci siano tanti che per tornaconto personale sono disposti a fregarsene dei rischi a cui mandano incontro i loro amici, pazienti, conoscenti. E che non ci sia alcuna maniera in cui la giustizia possa combatterli.

Certe volte tra i commenti leggo frasi tipo:

“beh però poi uno può scegliersi di curarsi come cacchio gli pare”

Frase davvero degna  del Cialtronevo in cui viviamo.

NO! Non è così, uno può scegliersi di curare come cacchio pare a lui SOLO ED UNICAMENTE se poi non pretende di usufruire del servizio sanitario. I protocolli medici sono strutturati proprio per difendere i pazienti. Se io decido che mi curo il cancro col bicarbonato (o altre fuffe) e poi sto peggio i costi a carico del SSN aumentano, e i danni fatti al mio corpo pure.

Quindi: vuoi curarti in maniera alternativa? fallo pure, ma autoesiliati in paesi in cui il SSN non si curerà di te una volta che starai peggio! Altrimenti se vuoi restare qui DEVI seguire le terapie che il medico del SSN ti ordinerà, solo così avrai diritto a tutta l’assistenza di cui necessiti.

maicolengel at butac.it