Game2 Winter, il reality che permette stupri e omicidi

14
90

“Nella steppa sconfinata,
a 40 sotto zero,
se ne infischiano del gelo
i Cosacchi dello Zar…” (cit. Popoff, Zecchino d’Oro 1967)

Sta circolando in rete un’allarmante notizia: in Russia dal primo di luglio inizieranno le riprese di un nuovo reality show, intitolato “Game2: Winter”, ambientato nella taiga siberiana, nel quale ai concorrenti sarà permesso di fare qualsiasi cosa, inclusi stupri e omicidi.

La notizia ci sembrava così marchiana che siamo andati a controllare, e grazie al sempre ottimo Snopes.com ci abbiamo capito qualcosa di più.

A metà dicembre molti siti web hanno riportato l’allarmante notizia usando quasi tutti lo stesso titolo, dimenticandosi però di riportare un sottotitolo un po’ contraddittorio, che recita:

Ai concorrenti sarà fatto firmare un contratto in cui sarà specificatamente indicato che potranno non sopravvivere a nove mesi di inverno siberiano, e che saranno arrestati se commetteranno dei crimini.

Nel testo degli articoli questo viene ancora ribadito:

“Ogni concorrente si dichiara a conoscenza di poter essere mutilato, addirittura ucciso”, recita una pubblicità. “2000 telecamere, 900 ettari e 30 vite. Tutto è permesso. Lotta, alcool, fumo, omicidi, stupri, tutto.”
Le regole mettono inoltre in evidenza che la polizia è libera di arrestare chiunque commetta un crimine durante lo show. “Dovete capire che la polizia interverrà. Siamo sul territorio russo, e dovete obbedire alle leggi della Federazione Russa”.

Secondo il Siberian Times, il reality sarebbe stato pensato dal magnate russo Yevgeny Pyatkovsky come un’assoluta novità in campo televisivo: non ci sarà nessun cameraman a filmare i concorrenti, ma un’enorme quantità di telecamere sparse sull’area del reality, ed ognuno di loro avrà una cinepresa portatile con sé.

I concorrenti dovranno essere maggiorenni e “mentalmente sani” (di questo ci permettiamo di dubitare) e la scelta avverrà in due modi: chi pagherà un milione di rubli (circa 165.000 dollari) sarà ammesso tout court, altrimenti bisognerà subire una rigida selezione. Durante i nove mesi di riprese ci sarà anche la possibilità, per gli spettatori, di inviare denaro per acquistare oggetti di cui i concorrenti necessitano, che saranno comperati e recapitati nella taiga. Se uno è antipatico al pubblico, quindi, può crepare come meglio crede. Il vincitore avrà un premio di cento milioni di rubli (circa 1.650.000 dollari).

LEGGI ANCHE:  Il Blue Whale game e il giornalismo

Le riprese dovrebbero iniziare il primo luglio 2017. Attualmente l’unico riferimento al reality sul web è una pagina Facebook che però dice poco o niente.

Insomma: tutto il rumore fatto sul web, finora, non sembra granchè giustificato: chi sperava di vedere scene hardcore dovrà rassegnarsi ad assistere, 24 ore su 24, alle inutili fatiche di un gruppo di gente con poco sale in zucca… stile Grande Fratello.

Lady Cocca

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon, può bastare anche il costo di un caffè!