Il mantello dell’invisibilità

34
214

Io l’avevo chiesto a Babbo Natale, ma lui mi ha portato un semplice telo verde dicendo che con quello riesco a fare tutto. Ma voi che ne pensate di questo mantello dell’invisibilità che sta diventando virale su Internet?

Il debunking che mi appresto a fare è basato sull’osservazione, nulla di così complesso. Nel video in questione c’è un soggetto dai lineamenti asiatici che in un ambiente a predominanza di verde (un giardino particolarmente rigoglioso) si mostra con quello che sembra appunto un mantello che lo fa sparire.

Senza bisogno di andare a cercare spiegazioni particolarmente tecnologiche: il video mostra chiaramente qualcuno con un telo monocolore che in fase di editing è facilissimo trasformare in un mantello dell’invisibilità.

Che in venti giorni dalla pubblicazione del video, in un’epoca di film dove la componente FX è altissima, ci siano così tante persone che s’interrogano sulla bontà di quanto stanno vedendo mi lascia un filo allibito. Basta un ragazzino con una buona telecamera un buon software di effetti speciali per realizzare una cosa del genere, come si può credere ai soggetti che sostengono che:

Quantum camouflage clothing is made of clothes made of quantum invisible materials, by reflecting the light waves around the wearer, and can make people wearing such clothes achieve ‘invisible’ effect.

Sia chiaro, è vero che si stanno studiando sistemi per arrivare ad avere dei sistemi di invisibilità di questo genere, ma il video in questione è fuffa, che non necessita di ulteriori spiegazioni.

Sul Mail Online (testata di cui non sempre ci si può fidare, anzi, sono più le volte che non andrebbe proprio aperta) riportano il parere di un esperto di effetti speciali:

Zhu Zhensong told reporters that the video was edited or filmed with a blue or green plastic cloth, and that the video used an effect seen often in action movies, where they use software packages to edit the background and blend objects into it. Many web users, too, in spite of their overt enthusiasm, noticed that some leaves on the cloth were not moving, though the real ones were.

Zhu Zhensong ha detto ai giornalisti che il video è stato modificato o filmato con un panno di plastica blu o verde, e che nel video compare un effetto visto spesso nei film d’azione, dove si usano pacchetti software per modificare lo sfondo e mescolare oggetti. Anche molti utenti del web, nonostante il loro entusiasmo, hanno notato che alcune foglie sul tessuto non si muovevano, mentre quelle reali lo facevano.

E difatti se si guardano con attenzione i piedi in alcuni momenti si vedono le fogli sdoppiate, probabilmente per un impercettibile cambio d’inquadratura o un errore in fase di editing. Ma per capire meglio quest’invisibilità guardate l’immagine qui sotto:

LEGGI ANCHE:  L'esperimento di Philadelphia

Anche il signore delle previsioni del tempo qui sopra ha inventato la giacchetta dell’invisibilità? Qui sotto vedete come viene fatto muovere il mantello di Superman:

E qui potete vedere come la Regina d’Inghilterra sia stata presa in giro quando ha scelto d’indossare un cappotto che era perfetto come green screen.


Se ti è piaciuto l’articolo, puoi sostenerci su PayPal! Può bastare il prezzo di un telo green screen!