Imparare a leggere

0
2118

Non è così difficile, la rete dovrebbe aiutarvi, i contenuti che ogni giorno vengono caricati dai milioni di utenti dovrebbero essere uno sprone sufficiente per migliorare la propria capacità di lettura. E invece siamo messi sempre peggio.

Su Twitter m’imbatto in questo post:

Sara condivide lo screenshot di un articolo. Il titolo dell’articolo:

Coop dismette la gestione migranti. Ceccardi esulta: “Chi la dura la vince”

Sara lo condivide con questo post:

E ADESSO VENITEMI ANCORA A DIRE CHE LO FACEVANO PER SOLIDARIETÀ…

Sia chiaro, l’articolo che Sara condivide sembra, nelle prime righe, darle ragione. Ma la dimostrazione che Sara e i tantissimi che lo stanno condividendo non l’abbiano letto (e che il sindaco Ceccardi non sappia di cosa sta parlando) viene arrivando a metà articolo. Dove viene spiegato che:

Il motivo di questo trasloco forzato non viene dalle “ruspe salviniane”. Perché in realtà è la Cooperativa Paim che, due mesi fa, ha deciso di dismettere i rapporti con la Società della Salute proprio in tema di accoglienza medica.

Due mesi fa nemmeno sapevamo che governo avremmo avuto. I ragazzi sono stati solo spostati di struttura, e lo saranno ulteriormente. Le parole del Sindaco onestamente mi sembrano davvero proclami elettorali detti da chi si è poco informato:

Evidentemente col nuovo governo questo settore non è più redditizio e non ha grandi prospettive.

Una cooperativa che si occupa di svariate cose, tra cui l’accoglienza di una manciata di migranti, ha deciso di dedicarsi ad altro. Vederci (con quasi un mese d’anticipo) una conseguenza delle elezioni mi pare decisamente esagerato.

Su una cosa però sono d’accordo col sindaco. L’accoglienza immigrati è un mestiere redditizio per tanti, forse troppi italiani, che andrebbero controllati con molta più attenzione. Sono tante le situazioni di disagio dove a parità di denari entrati non sono stati dati gli stessi servizi che negli altri Paesi europei. Chi fa il furbetto c’è ovunque. Ma sarebbe ora che se ne rendessero conto quelli che queste cose dovrebbero verificarle. E invece il dubbio alla fine è che anche a loro facciano comodo i furbetti. Siamo proprio un Paese strano.

LEGGI ANCHE:  In nome della legge disperdetevi

Avevo intenzione di ripostarvi un po’ dei commenti sotto al tweet, ma di odio ne ho visto a sufficienza, non vedo perché dovrei condividerlo a mia volta.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, puoi sostenerci su PayPal! Tutto fa brodo, anche il costo di un caffè!