Io denuncerei anche VoxNews e Newsweek – Ebola, la saga continua

1
22

EBOLA-ALBANIA

Mi avete segnalato questo pezzo di VoxNews, in cui si racconta di ben CINQUE immigrati malati di ebola detenuti in Albania.

La fonte per VoxNews è Newsweek, testata di proprietà della International Business Times – testata internazionale che (nelle sue edizioni in inglese) ci è toccato sbufalare più di una volta, visto che pubblicano TUTTO senza fact checking, la versione italiana di IBT sta cercando invece di evitare quest’errore, onore al merito!  E la fonte per Newsweek? Sarà il governo albanese? No, è una testata MACEDONE!!! Testata oltretutto gossippara, paragonabile al Daily Mail come bassezza dei pezzi pubblicati. Si chiama Vecer e la trovate qui.

Questo l’articolo da cui Newsweek avrebbe ricavato la propria notizia. Basta leggere il pezzo di Newsweek per rendersi conto che stiamo parlando del nulla! L’articolo ripete più volte che si tratta di una notizia NON verificata, di sospetti NON confermati.

L’articolo macedone è di pochissime righe e non ha avuto alcun seguito nei giorni successivi. Se i 5 avessero contratto Ebola dal 12 agosto (data della cattura secondo Vecer) oggi 16 agosto ne sapremmo già qualcosa. A quanto pare non sappiamo nulla, perché era FUFFA!

Questi “immigrati” supposti “malati di Ebola” avrebbero dovuto attraversare metà dell’Africa in periodo in cui i controlli ovunque sono divenuti più rigidi e serrati; avrebbero dovuto imbarcarsi per poi arrivare a Valona! Nel tragitto avrebbero infettato altri sulla strada, per cui ora dovremmo avere focolai in tutti i paesi attraversati! Controllando la nazionalità dei 5 catturati, Vecer afferma la loro provenienza dall’Eritrea, dove AL MOMENTO non esiste alcun focolaio pandemico.

Questo allarmismo fatto SOLO ED ESCLUSIVAMENTE per stimolare un po’ di sana xenofobia è da sanzionare! Evidentemente ai nostri politicanti importa di più colpire il singolo utente Facebook, piuttosto di interi siti supportati da partiti politici estremisti! Per onor di cronaca qui riporto il pezzo di Vecer, in macedone e poi in italiano:

Веднаш по приведувањето на имигрантите во близина на приморскиот град Валона петтемина со симптоми на смртоносната ебола биле префрлени во регионалната болница поради испитување дали се носители на вирусот. Според полициски извори, илегалците, кои по потекло се од Еритреја, прво пристигнале во Грција, а потоа илегално влегле на албанска територија.
Точниот број на илегални имигранти од сиромашните африкански и азиски земји во Албанија не е познат, но полициската статистика потврдува дека во изминатиот период од годинава се откриени петстотини, кои главно се токму од Еритреја и Сомалија.

Subito dopo l’arresto degli immigrati nei pressi della città costiera di Valona, cinque uomini con i sintomi della mortale Ebola sono stati trasferiti in un ospedale regionale per verificare se portatori del virus. Secondo fonti della polizia, gli immigrati clandestini, originari dell’Eritrea, arrivarono prima in Grecia e sono poi illegalmente entrati in territorio albanese.
Il numero esatto di immigrati clandestini provenienti da paesi poveri africani e asiatici in Albania non è noto, ma le statistiche della polizia confermano che l’anno scorso ne sono stati rilevati cinquecento, principalmente da Eritrea e Somalia.

Mi preme far notare che si tratta di un articoletto di poche righe, scritto SOLO ed unicamente per attirare lettori. Soffermatevi attentamente sui paesi di provenienza, e guardate con attenzione la piantina dell’Africa:

LEGGI ANCHE:  In Inghilterra 5 anni di carcere per chi ospita immigrati

eritreasomalia

 

Ho segnato in rosso le zone dell’epidemia,in viola i paesi di provenienza degli immigrati arrestati in Albania. La Nigeria è in rosso solo perché vi sono 11 casi, più uno sospetto; sono tutti relazionati con il paziente nigeriano arrivato malato dalla Liberia, di cui vi avevo parlato qualche giorno fa. In Nigeria non c’è alcuna epidemia in corso: è dal 6 agosto che il numero dei casi è stabile senza novità, a parte il decesso di 4 fra i malati.

Qui sotto, uno specchietto rilasciato dall’OMS sui casi in Africa al momento. Leggete forse Eritrea? Somalia? Sudan, Uganda, Etiopia, Chad? Qualsivoglia altro dei paesi da cui gli immigrati sarebbero dovuti passare per poter arrivare in Grecia? A me non sembra!

omsebola

 

Lo capite, vero, che se i 5 arrestati vengono dall’Eritrea o dalla Somalia è impossibile che siano collegati con Ebola? Per esser più chiari, se hanno viaggiato con altri 35 per tutta quella strada, al momento i casi da mettere in quarantena sarebbero molti di più e ci sarebbero già svariati morti a causa del virus?

Se non lo capite, prego, continuate anche a leggere VoxNews! È la testata giusta per voi! In alternativa, c’è Newsweek!

 

Articolo precedenteTop ten di BUTAC, 16 agosto 2014
Articolo successivoAttualmente Ebola: 17 agosto 2014
45 anni bolognese, blogger. Nel 2013 ho fondato Bufale un tanto al chilo, per amore della corretta informazione. All’attivo oltre duemila e trecento articoli come autore, oltre a qualche collaborazione esterna. La “missione” del sito è di dedicarsi alla lotta contro le bufale e la disinformazione online. Butac in due anni e mezzo è passato da poche decine a svariate migliaia di utenti al giorno. Tre milioni di utenti singoli all’anno, confermando così la voglia e necessità di informazioni meno faziose. Come descrivermi? Permaloso, scettico, avvocato del diavolo, razionalista. Che dire non mi manca nulla per farmi "amare" da tutti, no? Scrivo su Bufale un tanto al chilo dalla sua nascita, ma prima c'era Lega Nerd.