Alcuni esponenti dei 5stelle e lo stesso Blog dei 5stelle stanno facendo circolare una fotografia che viene dal palco della Leopolda.

La lamentela è molto chiara, come riporta Mirella Liuzzi, portavoce 5stelle:

Non è affatto mia intenzione occuparmi delle riunioni di corrente dei partiti, però questa immagine mi ha fatto molto riflettere. Com’è possibile che sia in bella mostra un barile di petrolio dell’azienda petrolifera “Total” alla kermesse renziana?  La mia è chiaramente una domanda retorica dopo vissuto lo scandalo trivellopoli nello sblocca Italia con Tempa Rossa.

Siamo di fronte a un classico caso in cui, prima di esprimersi, forse sarebbe stato il caso andare a fare qualche ricerca in rete per vedere altre immagini della kermesse renziana, come la definisce Liuzzi.

L'immagine può contenere: 3 persone

Ci si sarebbe accorti che è verissimo che ci sono due bidoni sul palco, probabilmente scelti come arredo visto il tema legato all’incombente presenza della DeLorean di Ritorno al Futuro. Si sono scelti due bidoni di benzina perché in generale il palco è addobbato come una rimessa. Ma i due fusti non sono in favore di pubblico. Non è stata fatta “pubblicità ai due marchi” . Eccetto lo scatto pubblicato dal Movimento che ritrae i bidoni visti dal lato del palco, in tutte le altre foto appare abbastanza palese come non si leggano i marchi stampati sui bidoni. Evidentemente sono stati posizionati appositamente con le scritte NON rivolte al pubblico. Consumare tastiere per l’indignazione, senza raccontare tutto questo, è sciocco.

E invece titola il Blog delle stelle:

Perché la Leopolda del Pd fa pubblicità alla Total?

Nel testo riportava:

Che si tratti di uno sponsor o meno, quei due fusti visibili da ogni angolo della sala, richiamano alla memoria una storia quantomeno opaca. Vi ricordate dell’inchiesta “Tempa Rossa”? Dalle carte di quella indagine era venuto fuori che un emendamento favorevole alla Total, inizialmente bocciato, era stato reinserito nottetempo, qualche settimana più tardi, nella legge di Stabilità. La circostanza era emersa, fra l’altro, da una intercettazione dell’allora ministro dello sviluppo economico (PD), lo stesso che aveva il compagno indagato proprio nella stessa vicenda! Ora, al di là delle archiviazioni disposte dalla magistratura, delle assoluzioni e della prescrizione, vedere il marchio Total di nuovo legato a un evento targato Renzi fa certamente riflettere.

È vero che i due fusti si vedono da ogni angolo della sala, ma le scritte le vedi solo se sei alle loro spalle, quindi sul palco. Perché chi firma l’articolo non lo specifica? Eppure bastava guardare uno dei tanti video che sono usciti in questi giorni per rendersene conto. Ma l’idea che mi sono fatto è che nessuno abbia interesse a informare, a qualche scribacchino è stata passata la foto e gli è stato detto “va e indigna più che puoi, il popolo delle stelle è con te” e lui, senza alcuna documentazione, ha provveduto. Oltretutto trovare altre foto fatte dal palco con i bidoni in evidenza è arduo, segno che molti hanno intenzionalmente evitato d’inquadrarli da quella visuale.

LEGGI ANCHE:  Estremisti, vi detesto

Mentre invece il palco dalla platea (o dall’alto) lo si trova spesso in rete e a cercare se ne trova anche una con un bidone della shell, quanti l’avranno notato dalla platea?

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un  caffè!