Premessa per tutti coloro i quali, invece che leggere, prima inveiscono poi scompaiono: quanto segue non è una difesa dell’integralismo islamico che esiste in Svezia, ma “solo” l’ennesimo fact-checking di qualcosa che circola in rete. Se non siete in grado di capire che una notizia diffusa in forma manipolata è male, anche se racconta cose che stuzzicano il vostro bias cognitivo, BUTAC non è luogo per voi.

Esiste una pagina social che si chiama Voice Of Europe. La prima idea è che sia una pagina che difende l’Europa come unione. Ma in realtà le cose sono un po’ diverse. Voice Of Europe è una pagina estremista tendente a destra che denigra l’immigrazione ed esalta i valori nazionalisti dei Paesi europei. Potremmo definirla una pagina simile a quelle dei white suprematist in USA.

Condividono un po’ di tutto, da immagini che dovrebbero far sorridere come questa:

Un fake che mostra Angela Merkel, circondata da infermiere che le hanno messo una camicia di forza, che dice: “We will take refugees! They will be working! They will pay taxes! They will enrich us culturally!”.

Tanti post politici che vengono direttamente dal loro blog VoiceOfEurope, e molti, moltissimi video. Oggi ci soffermiamo su uno dei tanti:

Il post che condividono insieme al video qui sopra recita:

Just another day in Sweden: Shiite Muslims march for Sharia law

Sostengono che quella nel video sia una marcia di musulmani che vogliono istituire la legge della sharia in Svezia. Peccato che basti poco per verificare che una marcia del genere che richiedesse l’introduzione della Sharia in Svezia non esista. Ci vuole davvero poco a scoprire che chi sta marciando non sta protestando, ma solo partecipando ad una cerimonia religiosa, un po’ com’è successo qualche mese fa anche per la manifestazione di Bologna. Si tratta difatti di un video che mostra islamici svedesi marciare per l’Ashura. Basta aguzzare l’occhio per vedere alcuni dei cartelli che sfilano!

Sia chiaro, io non sono un difensore delle manifestazioni religiose di piazza, per me ogni cosa legata alla religione andrebbe fatta e consumata nei luoghi di culto, e le processioni che bloccano il traffico le vedrei volentieri eliminate. Ma in tutti i Paesi in cui la libertà di culto è legge è possibile chiedere i permessi per marciare così. Scandalizzarsi, spingere all’indignazione è come sempre il sistema sfruttato da chi conta sull’ignoranza dei propri follower. Voice Of Europe, con oltre 190mila fan su Facebook, sfrutta l’evento per fare propaganda anti islamica. Non ci dobbiamo stupire.

LEGGI ANCHE:  La Svezia si prepara alla guerra?

Nei commenti al video difatti si leggono perle incontrastate:

  • Sweden must die to set an example for what NOT to do with Islamic immigration
  • Swedish citizens all together must go to the street and must remove government and save their own country. if they dont do it they will lose their own country
  • What happened to the Europeans, why did they let this happen to their countries?? Where are the brave Vikings?!
  • The Swedes must get their act together and stand up against these barbarians. Kick them the hell out of your country. Come on at one time you were the fiercest bunch of people in all of Europe. Bring back that spirit. STAND UP AND BE STRONG ONCE AGAIN.

Non ve li traduco, non aggiungono nulla a quanto spiegato, sono solo commenti estremisti, come purtroppo se ne vedono sempre più spesso anche da noi.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, puoi sostenerci su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!