La Turchia e l’ISIS

40
60

HAKAN FIDAN

Sta circolando molto un messaggio di Hakan Fidan, capo dei servizi segreti turchi:

“L’ISIS è una realtà e dobbiamo accettare che non possiamo sradicare una organizzazione così bene organizzata e popolare come lo Stato Islamico. Comunque io prego i miei colleghi occidentali di rivedere le loro convinzioni sulle politiche islamiche , ritirarsi dalle loro mentalità ciniche e contrastare i piani di Vladimir Putin di sconfiggere i Rivoluzionari Islamisti Sririani”.

La cosa è passata sia sulle testate fuffa vicine a Putin come ImolaOggi, che su blog di basso calibro che amano disinformare e raccontare fuffa.

La cosa che mi lascia allibito è che queste parole non esistono in rete, i primi a spacciarle sono i signori di RISCHIO CALCOLATO, insieme a altri, gente da cui non mi farei consigliare neppure come spendere l’euro per il caffé, figuriamoci investimenti di borsa. Ma di gente che legge queste testate e si fida di loro ne vedo sempre più spesso. Poi non lamentiamoci se siamo in crisi e abbiamo pochi soldini, se basiamo i nostrio investimenti su testate che pur di tirare acqua al proprio mulino inventano le notizie.

E vabbè, ormai ci siamo abituati.

La frase di Hakan Fidan non si trova a tradurla in turco, e di dichiarazioni di Fidan relativi ai fatti degli ultimi giorni dove dica qualcosa di simile non c’è traccia sul web turco. E neppure sul web internazionale verificato, no l’unica fonte è Rischio Calcolato.

Comprendere che una testata che passa una notizia del genere senza citare una fonte verificabile che sia una e che conclude il proprio “articolo” con queste parole:

Quindi decidiamoci, la Nato è a favore o no dell’ISIS?
La Turchia fa parte della Nato , o no?
Gli attentatori di Parigi sono i buoni?

Houston, abbiamo un problema.

P.S. mi sa che è meglio evitare viaggi in Turchia, a qualsiasi costo, per qualche tempo.

non è una testata da seguire sarebbe importante.

E invece già so che qualcuno di voi commenterà chiedendo a me le prove che la frase sia una bufala. Senza rendersi conto che sono quelli di Rischio Calcolato e ImolaOggi a dover dimostrare qualcosa, non noi.

LEGGI ANCHE:  Meningite, migranti e vaccini

È sempre più deprimente notare come ci sia gente che pur di difendere Putin sia disposta a spacciare qualsiasi notizia, vera o falsa che sia, verificata o meno.

Tutto questo non per difendere ISIS o la Turchia, ma solo la corretta informazione. Non so se la Turchia supporti ISIS in qualche maniera, non so se ci siano frange corpose che aiutano i terroristi, non m’interessa, quello che vorrei è che sviluppaste un filo di senso critico, e che vi rendeste conto che non può essere che il direttore dell’intelligence di un paese come la Turchia abbia detto PUBBLICAMENTE frasi come quella riportata qui sopra e nessuna testata mondiale verificata la riporti…ma solo piccoli ed oscuri blog filo putiniani.

Siate Utenti, non uTonti, non fatevi fregare da chi (evidentemente con interessi economici e politici alle spalle) vi spaccia fuffa a tutto spiano.

maicolengel at butac.it

 Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!