DISCLAIMER: Noto tra i commenti sui social tanti che difendono le Iene sostenendo che alla fine non dicono che l’auto vada ad acqua e che spieghino il discorso sul risparmio di carburante con dovizia. Il problema però è che danno visibilità ad un sistema già noto, spacciandolo come invenzione rivoluzionaria, e che facendolo danno spazio ad un signore che sulla rete ha già raccontato svariate fandonie in merito. Fare così significa dare autorevolezza ad un sistema che invece di autorevole non ha molto. E questo non è fare Informazione o Infotainment, ma solo costruire un servizio basandosi su poco o niente.

AGGIORNAMENTO del 9 OTTOBRE 2014:

Da oggi apre una nuova rubrica, Le Bufale de Le iene, ogni settimana cercherò di trovare la notizia più fuffara passata dal programma per vedere di sviscerare con voi meglio l’argomento!

AUTOADACQUA-IENE

Questa settimana mi è andata di lusso, visto che l’articolo sulla famigerata Auto ad acqua l’avevo già scritto ad Agosto. I fatti sono bene esposti qui sotto, ma le Iene credo si documentino poco online, e tanto a braccia. Se no avrebbero potuto spiegare che nell’invenzione del Signor Errico non c’è nulla di non già noto, e che alla fine l’auto non potrà MAI andare “ad acqua”, ma il sistema serve solo per risparmiare una piccola (molto piccola, tanto da non risultare conveniente) quantità di benzina.

…no, non ci siamo proprio.

Condividere il video in questione con quel testo che l’accompagna raccontando fuffa diversa da quella che il signor Errico spiega  nel suo sito è fare GROSSA disinformazione.

erricoautoacqua

L’auto del signor Errico non VA ad acqua, ma fa risparmiare carburante, cosa ben diversa dal non consumarne, come riporta chiaramente il sito di Hydromoving:

Le vetture in Test sono…. IBRIDE…. Benzina , Gasolio, Metano, GPL , Etanolo + Ossidrogeno. La quantità del carburante originale , variabile dal 30 % al 70 % viene sostituita con la medesima quantità di Ossidrogeno prodotto On- Board e iniettata On-Demand direttamente in camera di combustione .

Il sistema NON sostituisce i motori a combustibile e non è previsto lo faccia in futuro, serve solo a risparmiare una dose di carburante (con relativa buona dose di minore spazio nel bagagliaio a quanto sembra dalle foto e dal video), il sistema non è che sia qualcosa di nuovo o rivoluzionario, e nemmeno di molto chiaro.

Insomma, da come viene spiegata la cosa sembrerebbe un classico caso di gas di Brown…ma non voglio pronunciarmi definitivamente, magari un minimo di risparmio di carburante c’è…e questo potrebbe essere sempre un bene. Nel frattempo però ho scritto a Nissan Europe, per vedere se esiste un collegamento tra i due o se si fa uso del marchio senza averne il diritto. Attendiamo una risposta…(risposta mai pervenuta, strano)

Dimenticavo di sistemi che sulla carta sfruttano idee simili ne abbiamo già visti, e finora si sono rivelati tutti FUFFA al quadrato, sarà anche questo uno di quelli? Noi di Butac crediamo proprio di si!

maicolengel @ butac.it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!