Le bufale sempreverdi

1
57

Il 31 dicembre vi ho voluto dare un assaggio delle 10 bufale del 2015 che hanno circolato di più. Oggi vorrei ricordarvi le non-notizie del 2015, mezze bufale che purtroppo continuano a circolare tanto anche a distanza di anni. Saprete bene che le bufale sono dure a morire e che i lupi perdono il pelo, ma mai il vizio…

La molecola che “blocca il cancro”

Si parte da una notizia inizialmente girata su alcune testate giornalistiche: Roberta Benetti avrebbe scoperto la molecola che blocca il cancro. Il nostro articolo è stato scritto nel 2013 e ogni anno, qualche decina di migliaia di persone lo va a ripescare. È il segno che i fuffari sono all’opera. I nostri “amici” giornalisti ben si guardano dall’approfondire, così i loro “compagni” complottari sfruttano la cosa: non se ne parla perché BigPharma non vuole. Ovviamente i fatti erano molto più semplici di così. Ricordiamocelo sempre: chiunque vi dica che una notizia è censurata e vi linka un video/articolo che ne parla è un povero ebete. Vorrei poter dire “genio del male”, ma statisticamente parlando è più facile trovare un ebete.

Gli investimenti in oro

Il Periodo di crisi che non accenna a finire, e con esso pullulano gli sciacalli. Due delle news più lette riguardano i “metodi alternativi” per sfruttare i vostri soldi: investendo in oro, o associandosi ad uno dei tanti sistemi MLM che si trovano in rete. Se davvero volete risparmiare denaro, suggerisco di fare più acquisti online ed abituarsi ad usare strumenti di comparazione prezzi. Sull’investimento in oro, che dire… sapete bene che di mestiere faccio il gioielliere da svariati anni; sia nonno che papà mi han sempre insegnato che l’oro non è un investimento, ma un bene rifugio. Chi sostiene il contrario e vuole convincervi ad investire nel biondo metallo è un soggetto che mira solo al vostro portafoglio!

Il cibo e i prodotti di bellezza che ti rovinano

L’alimentazione nell’occhio del mirino! Salutisti di tutta Italia unitevi! La farina è pericolosissima, anzi, uccide. Così ci troviamo ben due articoli ormai datati che ogni anno vengono rispolverati e letti per la gioia di grandi e piccini, la farina killer e i 4 veleni bianchi che rovinano la tua salute. Alla stessa maniera c’è un piccolo articolo che parlava di 5 prodotti di bellezza che rovinano la vostra salute. Ogni anno oltre 20mila persone vengono a rileggerselo, e non tutti lo capiscono. È un peccato, ma ormai ci siamo abituati.

LEGGI ANCHE:  The Parting of the Ways*

Cancro

Le cure alternative per il cancro circolano sempre tanto. Due in particolar modo la fanno da padrone da alcuni anni: il protocollo Pantellini e il “Metodo di Bella”, entrambi non provati scientificamente anche a distanza di anni dalla loro presentazione. La voglia di far cadere nella trappola qualche disperato c’è sempre. Povero lui, dannati loro.

Sempre in campo medico, si dice che il cancro si curerà con PLX472O. Ma è notizia vecchia senza novità dal 2011. Eppure, d’imbecilli che la rifanno girare ne è pieno il mondo. Complimenti all’etica. Sono in ottima compagnia purtroppo, visto che gli sciacalli che stanno commercializzando l’Artemisia Annua come anticancro spuntano come funghi quasi ovunque.

La vetta della lista però è raggiunta dalla nostra Black List, la lista nera dei siti che non andrebbero seguiti, mai, e questo non può che farci piacere. Speriamo sia la volta buona!

maicolengel at butac.it

Articolo precedenteLe citazioni improbabili: il discorso di Papa Francesco
Articolo successivoL’ennesima bufala della tassa sui cellulari dal 2016
45 anni bolognese, blogger. Nel 2013 ho fondato Bufale un tanto al chilo, per amore della corretta informazione. All’attivo oltre duemila e trecento articoli come autore, oltre a qualche collaborazione esterna. La “missione” del sito è di dedicarsi alla lotta contro le bufale e la disinformazione online. Butac in due anni e mezzo è passato da poche decine a svariate migliaia di utenti al giorno. Tre milioni di utenti singoli all’anno, confermando così la voglia e necessità di informazioni meno faziose. Come descrivermi? Permaloso, scettico, avvocato del diavolo, razionalista. Che dire non mi manca nulla per farmi "amare" da tutti, no? Scrivo su Bufale un tanto al chilo dalla sua nascita, ma prima c'era Lega Nerd.