Le citazioni di Giobbe Covatta

19
21626

COVATTA4

Sono due giorni che alcune pagine Facebook stanno facendo circolare una frase attribuita a Giobbe Covatta, la trovate per intero sul blog di un nostro “affezionato” lettore, Gianni Fraschetti:giobbecovatta

Quando vedo sbarcare questi con ‘sti fisici, capisco che l’Europa non ha capito niente della situazione in Africa.
Ci sono milioni di persone che non riuscirebbero ad affrontare una passeggiata di cento metri, tanto sono malridotti, figuriamoci una traversata. Senza contare che col costo di un imbarco, ci vivrebbero in mille per un mese. Stiamo facendo ponti d’oro a gente che non lo merita, quando basterebbe investire una metà di ciò che si spende all’anno per sistemare questi trecentomila, per salvarne milioni in Africa. Ma capisco che certe realtà è meglio non vederle, soprattutto perché non fanno comodo agli interessi politici ed economici di nessuno.

Quando e dove Covatta avrebbe detto la frase che tantissimi riportano non viene riportato da nessuno, il primo che la pubblica sembra essere la pagina della Lega Nord Rivolta d’Adda, che la posta il 9 luglio 2016 alle 7:02:

covatta1

Un solo like, ma lo stesso identico post dopo poche ore lo troviamo anche su altre pagine, e poco dopo le 14, sempre il 9 luglio, fa la sua apparizione su Kultur Kampf:

covatta2

Qui invece che un solo like ne totalizza oltre quattromila e le condivisioni superano quota cinquemila. Anche qui nessuno che dia una fonte, ma tutti si fidano. La citazione da lì spicca il volo, e via via la si trova condivisa su pagine dedicate alla politica e altre dedicate al gossip; le condivisioni crescono, senza che nessuno abbia idea di quando dove e come Covatta avrebbe detto queste cose.

Voi lo capite che condividere per buona, senza alcuna fonte, una citazione è sintomo di analfabetismo funzionale? Significa non avere sufficiente spirito critico da capire che potrebbe essere una bufala, e decidere che vi fidate ciecamente di chi l’ha postata. Su molte delle pagine su cui era apparsa la citazione ora è svanita, e questo mi porta a pensare che possa esserci qualcuno che dopo averla condivisa abbia acceso il cervello rendendosi conto che FORSE Covatta non ha detto quelle cose, che forse qualcuno se le è inventate perché facevano gioco al suo tornaconto.

LEGGI ANCHE:  Scandalo brogli elettorali, tutto da rifare?

Tutto quanto qui sopra era stato scritto stamattina, e pianificato per la pubblicazione alle ore 18, ma alle ore 15:30 finalmente dalla pagina Facebook e dal profilo Twitter dell’attore è arrivata la smentita:

Ciao a tutti,
comunico a tutti che la dichiarazione che sta girando online su diversi siti di destra NON appartiene a Giobbe (come confermato da lui stesso).
Si tratta di una strumentalizzazione e di una falsa dichiarazione.

Non appena possibile seguira’ una smentita ufficiale (anche da parte di AMREF).

Ringrazio tutti quelli che ci hanno scritto via email (siete tantissimi), chi ha avuto modo di incontrare e parlare con Giobbe sa benissimo che si tratta di un falso, ma molti credono ancora a quello che viene scritto su un social network e non si domandano se quello che stanno leggendo sia una notizia vera o falsa.

Buona giornata

Davide (amministratore della pagina di Giobbe).

Io non potevo certificare la bufala senza quanto riportato sopra, le pagine social di Giobbe Covatta avevano già ricevuto molte segnalazioni della citazione senza però aver fornito alcuna risposta. (AGGIORNAMENTO del 12/02/18 – mi accorgo solo ora che un giorno dopo il mio articolo Covatta sul suo profilo FB aveva postato una smentita video, ancora più efficace del comunicato di cui sopra, la trovate qui). Ma il fatto che la stessa citazione non risultasse da alcuna parte in rete portava a due possibilità:

  • Covatta non l’ha mai detto;
  • L’ha detto a voce senza che nessuno, eccetto le pagine filo-xenofobe, avesse riportato la faccenda.

La logica mi portava a credere si trattasse del primo caso, ma ovviamente senza una dichiarazione ufficiale del comico non potevo esprimermi in altra maniera. Chiunque abbia finora condiviso ciò così sulla fiducia, perdonatemi, ma non è degno di rispetto alcuno, è e resta un fuffaro o un uTonto, a seconda di come lo vogliate vedere.

In chiusura però trovo che sia bello invitarvi ad aiutare Amref, l’associazione di cui Covatta è testimonial che si occupa proprio di aiutare le popolazioni in Africa, lì sì che il buon Giobbe ci mette la faccia!

LEGGI ANCHE:  Shakespeare e la Festa della Donna

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!