Ci risiamo, mi avete segnalato l’ennesima citazione che viene sfruttata su tantissimi siti.

La finanza pubblica deve essere sana, il bilancio deve essere in pareggio, il debito pubblico deve essere ridotto, l’arroganza dell’amministrazione deve essere combattuta e controllata e l’aiuto ai paesi stranieri deve essere diminuito per evitare il fallimento di Roma. La popolazione deve ancora imparare a lavorare invece di vivere di sussidi pubblici

L’ho trovata ripetuta su pagine politiche, blog di cultura, pagine social. Evidentemente piace. Ma è davvero una citazione di Cicerone risalente al 55 AC, come sostenuto da tanti?

Mia moglie insegna latino (in inglese), il mio latino è decisamente dimenticato nel tempo, ma ho fatto qualche ricerca senza alcun successo. La frase in latino non la si trova da nessuna parte. Allora ho tentato di cercarla in inglese. Apriti mondo, in inglese la stessa viene ripresa da ancora più soggetti che in italiano. E tra i tanti risultati trovo un link che mi è congeniale: Snopes. Che già nel 2008 si era occupato di questa citazione. L’esito dell’analisi di Snopes è definitivo. La citazione è fasulla, viene da un testo del 1965, poi ripresa da mille altri.

Those words were never uttered by Cicero, however, and the reason no one ever quoted them as such until about fifty years ago is because they weren’t written until 1965. They sprang from the pen of Taylor Caldwell, a fiction writer best known for historical novels such as Captains and the Kings…

Che tradotto:

Quelle parole non sono mai state pronunciate da Cicerone e la ragione per cui nessuno le ha mai citate fino a circa cinquanta anni fa è perché non sono state scritte fino al 1965. Sono nate dalla penna di Taylor Caldwell, una scrittrice famosa per romanzi storici come Captains and the Kings…

Il testo di Caldwell negli anni si è modificato fino a diventare una citazione attribuita a Cicerone, sfruttata da tanti senza che nessuno si sia posto il problema di verificarla. Come spiegava Snopes in realtà quelle parole erano un sunto delle visioni politiche della stessa autrice, che le ha messe in bocca a Cicerone in un romanzo. Che si tratti di un romanzo storico poco conta, resta un’opera frutto della fantasia della sua autrice, non un trattato sulla vita di Cicerone. Usare citazioni senza verificarle purtroppo è sintomo di cialtronaggine, ricordatelo a quei politici e giornalisti che lo fanno costantemente.

LEGGI ANCHE:  Il manuale dei giovani anti-bufala, parte II

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un  caffè!