Le previsioni dei Simpson

13
4147

NOTIZIA: I Simpsons hanno predetto con 17 anni d’anticipo un evento che ha visto protagonista Trump insieme a Re Salaman dell’Arabia Saudita e il presidente egiziano Abdel Fattah el-Sisi.

FATTI: Il fotogramma dei Simpsons che ritrae la scena è stato inserito in un corto sui primi 125 giorni di presidenza Trump, corto che è stato trasmesso per la prima volta 4 giorni dopo lo scatto, non 17 anni prima.

Quest’articolo vi arriva grazie alla segnalazione del sempre molto preciso Guga (che potete trovare regolarmente nella sezione commenti qui sotto). Non è la prima volta che qualcuno sostiene che i Simpson siano meglio di Nostradamus, il nostro Neil Perri aveva già trattato l’argomento in altre occasioni, ma quella segnalata da Guga è talmente fresca che in pochi per ora se ne sono accorti.


Gira questa immagine:

Accompagnata da didascalie come questa:

I Simpson 17 anni fa, inizio a trovare certe cose inquietanti.

L’immagine mostra uno scatto di qualche giorno fa, con Trump, Re Salaman dell’Arabia Saudita e il presidente egiziano Abdel Fattah el-Sisi, tutti e tre in una stanza scarsamente illuminata mentre appoggiano le mani su un globo luminoso. Il globo è il simbolo del centro appena inaugurato per combattere le ideologie estremiste a Riyadh. Lo scatto è di per sé abbastanza per inquietare i complottari del Belpaese, tre personaggi politici importanti con le mani su un globo luminoso che rappresenta la Terra, scatenati complotto. Ma non siamo qui per parlare di un ipotetico complotto (almeno per adesso), bensì solo per chiarire una cosa. L’immagine coi tre soggetti appare in un cartoon dei Simpson, ma non in una puntata di 17 anni fa come sostiene qualcuno: il disegno che mostra i tre nella stessa identica posizione della foto è stato rilasciato il 27 maggio 2017, 4 giorni dopo che la foto era stata pubblicata sui giornali mondiali. Si vede l’immagine per qualche frazione di secondo, mentre l’inquadratura passa sulle scale della Casa Bianca entrando nell’ufficio del Vice-Presidente.

LEGGI ANCHE:  Google favorisce Hillary Clinton

Il corto del 27 maggio è stato disegnato nei giorni precedenti, è un corto per “celebrare” i primi 125 giorni di presidenza Trump, nessuno ha previsto quella scena con quella precisione, è stata solo inserita in fretta e furia prima di pubblicare il video, che potete vedere nella sua interezza qui sotto:

Nessuna preveggenza, solo l’ennesimo divertente easter egg presente in un cartone dei Simpsons.

Vedere migliaia di persone cascare nella bufala dispiace, perché bastava fare una verifica da cinque secondi. Per fortuna sotto ad alcuni post vedo molti gridare alla bufala, ma sbagliano, perché son convinti si tratti di un fake, un’immagine fatta da qualcun altro, quando invece è verissimo che è presente nel corto dei Simpson, è stata solo inserita come ulteriore gag, probabilmente all’ultimo minuto prima di pubblicare il video.

Non fatevi fregare, non condividete senza riflettere, il rischio nel migliore dei casi è farci una figuraccia, ma può anche andare peggio come spiegavo in questo video:

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!

Articolo precedentePerle di Facebook: Khan e gli attentati
Articolo successivoI rom, la Raggi e la disinformazione
45 anni bolognese, blogger. Nel 2013 ho fondato Bufale un tanto al chilo, per amore della corretta informazione. All’attivo oltre duemila e trecento articoli come autore, oltre a qualche collaborazione esterna. La “missione” del sito è di dedicarsi alla lotta contro le bufale e la disinformazione online. Butac in due anni e mezzo è passato da poche decine a svariate migliaia di utenti al giorno. Tre milioni di utenti singoli all’anno, confermando così la voglia e necessità di informazioni meno faziose. Come descrivermi? Permaloso, scettico, avvocato del diavolo, razionalista. Che dire non mi manca nulla per farmi "amare" da tutti, no? Scrivo su Bufale un tanto al chilo dalla sua nascita, ma prima c'era Lega Nerd.