Le sementi OGM assassine

27
58

ogmassassine

FUD: Fear, Uncertainty and Doubt, ovvero paura, incertezza e dubbio. Quando gli argomenti a disposizione sono pochi, o si vuole danneggiare qualcuno o qualcosa, questo sistema di comunicazione è il più usato: instaurare il dubbio (sulla efficienza o sulla affidabilità per esempio) puntando sulla paura e sulle incertezze (o ignoranza) delle persone. Uno degli argomenti dove questo metodo viene usato spesso è riguardo agli OGM, soprattutto legato alla agricoltura. Ilfattaccio.org ci informa sulla pericolosità delle sementi OGM con questo articolo

sementi

Abbiamo già parlato di Monsanto e OGM, ma la cosa “sconvolgente” è che l’articolo non parla affatto di OGM, o meglio il problema riportato non ha nulla a che fare con l’essere o meno sementi modificate geneticamente. L’articolo è una scopiazzata di un altro blog di controinformazione (dovremmo inventarci un termine più appropriato) e verte tutto su quella scritta in rosso:

CAUTION Seed treated with poison, do not use for food, feed or oil purpose.

ATTENZIONE Semi trattati con veleno, non usare come cibo, come mangime o produzione di olio.

L’articolo ci informa dopo un trattato sulla “macchina della propaganda per convincere l’opinione pubblica che gli OGM sono sicuri” che questo sia dovuto all’utilizzo di Axcess, un prodotto della BASF. Riescono a scrivere una notevole quantità di righe senza MAI dire di cosa si tratta. Ovviamente è una cosa che viene tenuta così segreta che è possibile trovare tutte le informazioni necessarie sul sito dei prodotti per agricoltura della BASF, qui la pagina principale, qui un PDF di informazioni, e la supersegreta etichetta delle sementi trattate con l’Axcess, e la versione compatta di questa.

Se il consumatore avesse la possibilità di leggere questi o simili avvertimenti sui foglietti illustrativi delle sementi commerciali, potrebbe certo compiere una scelta più consapevole prima di consumare tutti questi derivati transgenici che le aziende chimiche insistono a proporre come sicuri.

Il consumatore può benissimo leggere questi foglietti informativi, ve li ho appena linkati, e dubito che gli autori di quell’articolo non fossero in grado di trovarli (in realtà li citano anche, non sanno neanche di cosa stanno scrivendo), ma in realtà il “consumatore” non avrà mai a che fare con quei prodotti. Di cosa stiamo parlando in realtà? Molto semplicemente l’Axcess, come molti altri prodotti chimici, è un funghicida e pesticida per sementi.

Axcess™ seed treatment insecticide, protects from injury from wireworms, aphids, Hessian fly and other insects. Axcess is available for use on wheat and barley with Charter® fungicide seed treatment or Charter® PB fungicide seed treatment providing protection from smuts, bunts, seedling diseases, and insects.

Trattamento per sementi insetticida Axcess, protegge dai danni di larve, afidi, cecidomia e altri insetti. Axcess può essere utilizzato su grano e orzo in congiunzione con il trattamento funghicida Charter o Charter PB offrendo protezione da carboni, carie e malattie delle piante e insetti.

Quindi parliamo di un trattamento che permette alle sementi di essere protette da tutti quei fattori che limiterebbero il raccolto uccidendo o rovinando i semi appunto o le piantine che spunteranno da questi. Parliamo di trattamenti che permettono agli agricoltori di incrementare i raccolti e ridurranno anche la necessità di trattare i terreni di coltura in quanto le sementi sono già protette. Quell’avvertimento è riportato anche nei file che vi ho linkato, quelle sostanze devono essere maneggiate da persone competenti ed è ovvio che le sementi trattate con quel sistema non debbano essere mangiate direttamente nè dall’uomo nè da animali. Ma questo vale per qualsiasi sostanza chimica utilizzata come pesticida o insetticida, da sempre!

LEGGI ANCHE:  Monsanto premio Nobel per l'agricoltura?

Non penso che la Monsanto debba ammettere nulla, lo ha scritto per bene sulla confezione delle sementi, come suppongo sia obbligata dalla legge, e non è vero che ne venga sconsigliato l’uso umano, ne è vietato il consumo umano o animale perchè non è il loro scopo. “Recomended for cultivation” è scritto ben in chiaro. Quelle sementi sono da mettere nel terreno, il trattamento che hanno subito serve a proteggerle e quelle sostanze sono pericolose da toccare o inalare, ribadisco, come tutti i pesticidi e funghicidi che si utilizzano anche nel proprio giardino.

Non vogliamo difendere la BASF o la Monsanto, esistono leggi in ogni paese che regolamentano questi prodotti, ma si è voluto costruire un falso scandalo come pretesto per parlare male dei prodotto OGM, quando in realtà tutto questo dovrebbe essere a favore del loro utilizzo. Mi spiego meglio senza entrare troppo in questioni tecniche (non ne siamo all’altezza): alcune delle modifiche che vengono inserite nelle piante, come per esempio il Mais MON810, servono a proteggerle dagli insetti riducendo la necessità di insetticidi. Le piante producono delle proteine che sono dannose solo per i loro nemici naturali così l’uomo non deve usare altre sostanze chimiche, migliorando costi, residuo chimico nel raccolto, e quantitativo del raccolto stesso.

Gli OGM sono argomento di dibattito, si può essere a favore o contro, ma, come ripetuto miliardi di volte, portare argomentazioni manipolate o finte per screditare gli altri fa passare automaticamente dalla parte del torto. Le campagne anti-OGM vengono portate avanti nello stesso modo di quelle antivacciniste, senza serie argomentazioni scientifiche, spesso accusati di non essere stati studiati a fondo come per i vaccini, e questi “colpi bassi” servono esclusivamente a creare paura nella gente. Patetici.

Ricordatevi di amare col cuore, ma per tutto il resto di usare la testa.

neilperri @ butac.it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!