Lo stomaco dei maiali nutriti con OGM

1
23

Un fan su Facebook ci segnala un articolo sugli OGM (su AltraInformazione) che sostiene che una ricerca australiana abbia trovato come un certo tipo di OGM trasformi gli stomaci dei maiali in poltiglia.
L’articolo è uno dei classici della disinformazione, cita fonti reali (senza linkarle), dati reali (estrapolati dai loro contesti), e crea un quadro molto più grave della realtà dei fatti.
Innanzitutto stiamo parlando di un tipo di grano non usato (al momento) in Europa, ma ciò non toglie che prima di autorizzarlo vada studiato attentamente!


La dott.ssa Judy Carman dell’Institute of Health and Environmental Research Inc. (che guarda caso si occupa di testare la sicurezza degli alimenti OGM) ha condotto una ricerca durata 26 settimane su maiali alimentati senza OGM e con OGM (la ricerca è disponibile online); a ricerca ultimata e autopsie effettuate sui maiali si sono rilevate alcune conclusioni:
– in quelle 24 settimane di studi il tasso di mortalità nei due gruppi è stato come doveva essere (tra il 13 e il 14%);
– non vi sono state differenze nell’aumento di peso tra quelli allevati con OGM e quelli senza;
– non vi sono state differenze neppure nel numero di bestie che hanno avuto bisogno di cure veterinarie.

Insomma senza un’autopsia sembrava che i due gruppi avessero mangiato lo stesso cibo. Ad autopsia avvenuta si sono potute riscontrare delle differenze appunto tra dimensioni dell’utero nelle femmine OGM e non OGM e infiammazioni negli stomaci di ambo i sessi. Non è che gli stomaci dei non OGM fossero privi d’infiammazioni, ma lo erano in forma minore.

L’immagine che circola online ritrae uno stomaco senza infiammazioni e uno con tantissime sostenendo che uno è quello alimentato non OGM e l’altro invece solo OGM; l’immagine è vera, ma fa parte di un’immagine più grande dove vengono mostrati anche gli stomaci NON OGM infiammati e uno stomaco OGM molto meno infiammato… ma ovviamente scegliere i due casi estremi per i blog sensazionalistici è l’unico modo per avere dei click in più!

LEGGI ANCHE:  "Pillole con feci" per dimagrire: facciamo chiarezza

Qui trovate una disamina MOLTO più tecnica della mia: http://www.movimentolibertario.com/2013/07/lo-studio-sui-maiali-di-judy-carman-e-solo-propaganda-pseudoscientifica-e-anti-ogm/

Le conclusioni dello studio evidenziano appunto questo: che gli stomaci erano più infiammati e gli uteri più grandi; segnalano come prudenza quella di testare ulteriormente i semi OGM da cui dovrebbero venire alimenti destinati al consumo umano (ma anche animale). Non è però detto (né ricercato) se le problematiche rilevate sui suini possano applicarsi anche agli esseri umani (e se queste problematiche siano sul lungo corso – più di 24 settimane- un rischio o se invece derivino solo dall’adattamento dei suini al nuovo tipo di mangime).

Con questo (come sempre) non vogliamo prendere le difese degli OGM o meno, ma riteniamo sia corretto dare un’informazione più accurata.

 

maicolengel at butac punto it

Articolo precedenteAttenti al Monossido di Diidrogeno
Articolo successivoChe cavolo di ore sono??
45 anni bolognese, blogger. Nel 2013 ho fondato Bufale un tanto al chilo, per amore della corretta informazione. All’attivo oltre duemila e trecento articoli come autore, oltre a qualche collaborazione esterna. La “missione” del sito è di dedicarsi alla lotta contro le bufale e la disinformazione online. Butac in due anni e mezzo è passato da poche decine a svariate migliaia di utenti al giorno. Tre milioni di utenti singoli all’anno, confermando così la voglia e necessità di informazioni meno faziose. Come descrivermi? Permaloso, scettico, avvocato del diavolo, razionalista. Che dire non mi manca nulla per farmi "amare" da tutti, no? Scrivo su Bufale un tanto al chilo dalla sua nascita, ma prima c'era Lega Nerd.