Sta circolando un’immagine che sostiene che i bambini stranieri che sono in Italia non debbano sottostare all’obbligo vaccinale. Ma è una BUFALA.

L’immagine è questa:

Lo sapete che l’obbligo vaccinale non vale per i bambini stranieri, perché lede il diritto internazionale ? ?

Fuffa spacciata per verità, diffusa tramite i soliti canali social gestiti da genitori spaventati o da truffatori in malafede.

I bambini stranieri che vogliono andare all’asilo o alla scuola primaria devono sottostare alle stesse regole di quelli italiani. Non ci sono leggi fatte per loro diverse da quelle per noi. Sostenere che non debbano vaccinarsi oltretutto può allarmare i genitori di chi a scuola ci va ma per patologie serie non è stato vaccinato, e conta sull’immunità di gregge all’interno della scuola.

Basta leggere la circolare che pare essere la fonte dell’allarme per capire le cose:

 …l’obbligo vaccinale riguarda altresì i minori stranieri non accompagnati, vale a dire i minorenni non aventi cittadinanza italiana o dell’Unione Europea che si trovano per qualsiasi causa nel territorio dello Stato, privi di assistenza e di rappresentanza da parte dei genitori o di altri adulti per loro legalmente responsabili (cfr. articolo 2 della legge 17 aprile 2017, n. 47); per essi è infatti prevista l’iscrizione obbligatoria al Servizio Sanitario Nazionale anche nelle more del rilascio del permesso di soggiorno.

Il fulcro sono l’avverbio altresì e il “che si trovano … privi di assistenza”.

Dal vocabolario Treccani:

altresì (ant. altressì) avv. [da altro e sì]. – 1. letter. Inoltre, anche, pure:

La frase “incriminata” potremmo quindi renderla semplificata così:

L’obbligo vaccinale riguarda anche i minori stranieri non accompagnati, vale a dire i minorenni, privi di assistenza e di rappresentanza da parte dei genitori o di altri adulti per loro legalmente responsabili

Quel anche è in aggiunta alle altre categorie di cui si fa menzione nel decreto Lorenzin che sono citate più volte nel testo ufficiale:

…i minori di eta’ compresa tra zero e sedici anni e per tutti i
minori stranieri non accompagnati

L’avete notato che da nessuna parte si parla di cittadinanza o residenza. Due semplici categorie, i minori tra 0 e 16 anni, e i minori stranieri non accompagnati. La prima delle due categorie inquadra già tutti i minori accompagnati (quindi con un qualcuno che si prenda la loro responsabilità) che vogliano andare a scuola. La seconda è necessaria perché un minore straniero non accompagnato è sotto la tutela dello Stato.

LEGGI ANCHE:  Piccole Perle di Facebook: i visitatori dell'expo

Purtroppo il target di persone a cui si rivolge l’immagine fatica a capire di essere stata presa per i fondelli e difende a spada tratta chi diffonde questi messaggi allarmistici. Quando discutiamo con qualcuno che è contrario alle vaccinazioni obbligatorie dobbiamo sempre tenere a mente che abbiamo a che fare con una vittima, qualcuno che è caduto nei tranelli dei guru che propagano messaggi come questo proprio per spaventare, inquinare le acque, far perdere fiducia nelle istituzioni e nella medicina. Sono sempre gli stessi, andrebbero sanzionati, ma i genitori che ci cascano sono solo povere vittime.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un  caffè!