No, ok, va bene fidarsi, ma quanto poco cervello ci vuole per credere ad una cosa del genere? Gente indignata che non fa neanche la fatica di farsi due domande…. Sulla pagina Facebook Informazione.it pubblicano questa immagine

informazione.it

ilmessaggero.it ARRESTATO ERMES MAIOLICA CANDIDATO SINDACO DEL PD A RAVENNA PER GLI APPALTI DI EXPO 2015

Qualcuno se la ride, alcuni gridano allo scandalo… Un’altra pagina di gente brillantissima, con più di 60mila like, ricicla il materiale fresco fresco e ci costruisce il solito poster per aizzare l’odio popolare

politic

 

I commenti sono fantastici. Scandalo, gente che si straccia le vesti, ma dove andremo a finire? Direi che finiremo male, molto male se la gente non accende il cervello! Ora partiamo dall’inizio. Innanzitutto questa notizia sul sito de Il Messaggero non c’è, non c’è traccia alcuna, e non è un po’ strano che l’arrestato venga taggato nel post? Proseguendo, leggiamo la descrizione di Maiolica: “51 anni…” Ma è possibile che abbia 51 anni secondo voi? E che foto fantastica per un poster elettorale! Ragazzi, è un fake, una bufala, e si vede lontano un kilometro!

Servono altre prove? Il 15 e il 16 Maggio NON ci saranno Elezioni Amministrative a Ravenna, ci sono state in quelle date nel 2011, e basta andare al sito che è scritto nel post per scoprire chi era il candidato del PD

ravenna

Questa è la dimostrazione di come su Facebook basti scrivere qualunque scemenza e avrai centinaia se non migliaia di fessi che ti seguiranno ovunque. Non è importante che sia vero, basta che sia congruo ai miei pregiudizi o che attacchi il nemico e va bene, condivisioni e commenti inferociti a go go. Quanti fessi che ci sono in giro! Non conosco Ermes Maiolica, ma basta cercare su Google e troviamo una sua pagina a proposito di un Corso di come riconoscere i rettiliani, quindi è facilmente intuibile che sia un burlone o un troll da social network, o almeno il titolo onorario di troll del mese se lo è guadagnato con questa chicca.

LEGGI ANCHE:  Leggo e lo pseudo giornalismo animalaro

Seriamente, prima di condividere, prima di commentare, prima di insultare, prima di dimostrare i propri limiti davanti al mondo controllate. Non è possibile bersi qualsiasi cosa che ci viene posta davanti. Finchè si ragiona in questo modo meritiamo davvero l’Italia che abbiamo.

Ricordatevi di amare col cuore, ma per tutto il resto di usare la testa.

neilperri @ butac.it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!