Morbillo, antibiotico e anonimato

54
256

Demistificazione velocissima, sempre dalla pagina ZeroGas di cui vi ho parlato da pochissimo sta circolando questa fotografia:

Una signora ci manda queste due foto e ci autorizza alla pubblicazione, chiedendo l’anonimato per ovvie ragioni. Sua figlia di 6 anni è appena stata vaccinata con MPR (il 25 luglio) con la prima dose, in seguito al nuovo decreto lorenzin. La bimba ha riportato, oltre a quanto si nota nelle foto, febbre a 39 da martedì, congiuntivite, tosse,inappetenza. Abbiamo consigliato di denunciare l’accaduto alla farmacovigilanza. La madre afferma che la bimba ora é ricoverata in ospedale e che dalle analisi risulta che è morbillo.
Le stanno facendo flebo di antibiotico, sali minerali e vitamine, antipiretico e antistaminico.

La foto in breve tempo sta raggiungendo svariati like e condivisioni. Ma io vorrei tanto che tutti vi fermaste un secondo a ragionare con me. La foto ha fonte anonima quindi nessuno di noi può sapere se sia vera, se è un’immagine di repertorio, se la foto è di un bambino/a vaccinato o meno. Nessuno, eccetto chi la foto l’ha scattata; non può saperlo nemmeno chi l’ha ricevuta (e che prima di postarla sui social network avrebbe dovuto chiedere prove dei fatti raccontati). Quello però che conta sono le parole che accompagnano l’immagine. Avete letto con attenzione? Prima parlano di due foto ma nel post se ne vede solo una, leggendo nei commenti tanti sostengono che si tratti di un adulto e il dubbio è che una delle due foto sia stata rimossa perché appunto non mostrava una bambina di sei anni. Poi le date, la prima citata è il 25 luglio, il morbillo ha un’incubazione di circa 10/15 giorni, quindi è molto strano che la bimba sia messa così da giorni (sì da giorni, visto che si parla di martedì – che era il 1 agosto ed era solo 6 giorni dopo la vaccinazione). Potrebbe anche essere che siano sintomi della malattia stessa causati dal vaccino, ma non c’è nulla di cui preoccuparsi, il virus vaccinale del morbillo non è contagioso come quello naturale, e l’entità dei sintomi è minore rispetto agli stessi presi dal virus naturale.  Ma rileggiamo anche l’ultima parte del post:

Le stanno facendo flebo di antibiotico, sali minerali e vitamine, antipiretico e antistaminico.

Ma come? Il morbillo è un virus, non un batterio, a che serve l’antibiotico? Se la foto è davvero di una bimba di sei anni quella bimba non ha solo il morbillo ma anche un’infezione batterica in corso. Ma nel post non ci viene detto, ed è strano, perché se si vuole informare occorre farlo bene. Poi sia chiaro, nessuno dice che la foto e il post debbano essere falsi, può succedere in rari casi di avere una lieve reazione di questo tipo alla vaccinazione, ma il post nella forma in cui è pubblicato non vuole informare. Condividere un’immagine in forma anonima senza una storia verificata a supporto non è fare informazione, ma allarmismo, e questo per me è grave. ZeroGas è un sito registrato in Italia, chi l’ha registrato è una persona facilmente rintracciabile, evidentemente legata in qualche modo allo stesso Tosatto visto che si condividono i post a vicenda. Voi che avete il like su una delle due pagine dovreste accorgervi che stanno solo facendo allarmismo e sensazionalismo basandosi su fonti anonime di nessuna affidabilità.

LEGGI ANCHE:  Piccole Perle di Facebook: i minions ebrei nazi

Forse sarebbe il caso di smettere di farsi prendere per i fondelli.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!