Nancy Sinatra e la cerimonia d’inaugurazione

5
32

BUTAC è stato spesso accusato di essere fazioso, ma non c’è più nulla di sbagliato. A testimonio di ciò c’è proprio  l’ultimo articolo che ho scritto per questo blog, che a detta di molti lettori “prende la difesa di Trump” senza basarsi su fatti certi al 100%.

L’articolo in realtà prendeva la difesa della verità, compito di ogni debunker che intenda definirsi tale. La verità e la menzogna esistono sempre da tutte le parti, nessuna fazione politica, religiosa o filosofica ne è esente. Chi pensa il contrario è semplicemente vittima del proprio dogmatismo. Etichettare le persone con argomentazioni ad hominem è più facile che analizzare i fatti e dimostrare che essi sono errati o manipolati.

Veniamo all’argomento di oggi, che riguarda sempre una bufala nei confronti del nuovo Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.

La CNN ha cercato di lanciare la notizia che la figlia di Frank Sinatra, Nancy, si fosse indignata per l’utilizzo di una canzone del padre, My Way, nel Giorno dell’inaugurazione del ruolo di Presidente di Donald Trump:

Nancy Sinatra is not happy Trump will use her father’s song at #inauguration

Cosa c’è di vero e cosa c’è di falso?

La prima cosa da dire è che My Way non è una canzone propriamente di Sinatra, lui è l’interprete che l’ha portata al successo, ma la canzone è stata scritta da Paul Anka nel 1968 che a sua volta l’aveva presa da Claude François che su quella musica aveva scritto una canzone in francese totalmente diversa dalla versione poi cantata da Frank. Quindi definirla una canzone di Sinatra non è proprio corretto. Come ci spiega Wiki:

My Way” is a song popularized in 1969 by Frank Sinatra. Its lyrics were written by Paul Anka and set to the music of the French song “Comme d’habitude” co-composed and co-written (with Jacques Revaux), and performed in 1967 by Claude François. Anka’s English lyrics are unrelated to the original French song. The song was a success for a variety of performers including Sinatra, Elvis Presley, and the Sex Pistols.

Paul Anka per voi giovanissimi che ci leggete è quello che cantava questo genere di cose qui:

LEGGI ANCHE:  L'attrice, il presidente e il giornalista disabile

Ma torniamo a Nancy, è vero che in passato non si è espressa a favore di Trump, affermando che egli abbia un pessimo senso del giudizio e che si sia circondato di persone orribili.

Ma è sbagliato ciò che ha diffuso la CNN. Innanzitutto la canzone interpretata da Sinatra non è di sua proprietà: i diritti della canzone sono divisi tra Anka (autore del testo inglese, scritto pensando proprio a Sinatra) e François (autore della versione originale, con testo in francese e parole completamente differenti). Sinatra (o chi per lui) sarà al massimo proprietario dei diritti sulla sua interpretazione (ammetto che non mi sono andato a studiare tutta la questione su come funzionano i diritti in questo caso ndmaicolengel).

Inoltre Sinatra non amava la canzone, come riporta la BBC intervistando l’altra sua figlia:

…his daughter Tina Sinatra says the legendary singer came to hate the song.”He always thought that song was self-serving and self-indulgent,” she said. He didn’t love it.”He didn’t like it. That song stuck and he couldn’t get it off his shoe.”

Tutto l’articolo della CNN parte solo da un tweet di Nancy, che (forse ironicamente) avrebbe risposto a un altro tweet di una sua follower:

You good w/ this guy using the iconic ‘My Way’ for Friday night?

A cui Nancy avrebbe risposto così:

La prima riga della canzone è:

And now, the end is near…

Ma il tweet originale di Nancy è poi stato rimosso. E non è chiaro cosa  intendesse dire: era ironia? Lamentela per l’uso? Noi non possiamo saperlo, come non poteva saperlo la CNN. Che invece fregandosene ha deciso comunque di riportare la vicenda, senza minimamente chiedere parere alla stessa Nancy, che su Twitter è molto attiva.

Questo a nostro avviso non è fare giornalismo, ma solo sfruttare la questione per portare acqua al proprio mulino, non ci piace Trump? Attacchiamolo, poco importa se la diretta interessata confermerà o meno il suo prendere le distanze dal nuovo POTUS.

LEGGI ANCHE:  Giornalisti vi prego, ribellatevi...

Nancy subito dopo l’articolo della CNN ha provveduto a smentire la storia, e l’ha fatto con un tweet:

That’s not true. I never said that. Why do you lie CNN? @CNN

In realtà Nancy Sinatra si è rilevata una persona molto matura, e pur non essendo una sostenitrice di Trump, ha dimostrato una grande dignità facendo pubblici auguri al nuovo presidente.

Congratulations, Mr.President. Good luck to you.

La redazione di BUTAC & Nicolas Micheletti

Ovviamente non possiamo che congedarci con l’unica versione che anche il Buon Vecchio Zio Frank ha sicuramente amato.

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!