Sta circolando un meme con Papa Francesco, mi è stato segnalato da molti che evidentemente sono convinti di trovarsi davanti a un falso. Ma le cose non stanno proprio così.

Quello che comanda oggi non è  l’uomo ma il denaro. Se qui muore una persona in piazza, se muoiono di freddo i senza tetto, se in tante parti del mondo non hanno da mangiare: tutto questo non è notizia, sono cose che entrano nella norma. Ma l’abbassamento di dieci punti nelle borse, quella sì che è considerata una tragedia.

Questo è quanto riporta il meme che circola, ma come vi ho raccontato già un’altra volta ogni cosa che viene detta da Papa Francesco in forma pubblica è riportata sul sito del Vaticano. Siamo di fronte a una (piccola) manipolazione del testo. L’originale è del 5 giugno 2013, all’udienza pubblica del mercoledì. Quanto detto da Papa Francesco è:

Quello che comanda oggi non è l’uomo, è il denaro, il denaro, i soldi comandano. E Dio nostro Padre ha dato il compito di custodire la terra non ai soldi, ma a noi: agli uomini e alle donne. Noi abbiamo questo compito! Invece uomini e donne vengono sacrificati agli idoli del profitto e del consumo: è la “cultura dello scarto”. Se si rompe un computer è una tragedia, ma la povertà, i bisogni, i drammi di tante persone finiscono per entrare nella normalità. Se una notte di inverno, qui vicino in via Ottaviano, per esempio, muore una persona, quella non è notizia. Se in tante parti del mondo ci sono bambini che non hanno da mangiare, quella non è notizia, sembra normale. Non può essere così! Eppure queste cose entrano nella normalità: che alcune persone senza tetto muoiano di freddo per la strada non fa notizia. Al contrario, un abbassamento di dieci punti nelle borse di alcune città, costituisce una tragedia. Uno che muore non è una notizia, ma se si abbassano di dieci punti le borse è una tragedia! Così le persone vengono scartate, come se fossero rifiuti.

Il succo è esattamente lo stesso, il Papa ci ha infilato Dio, ma ha anche calcato la mano in maniera ancora più decisa. Ripetendo più volte gli stessi concetti, secondo me (ma è un’opinione personale) condivisibili. Anche se quanto sta accadendo nel mare Mediterraneo con questa nave con oltre 600 persone che viene rimpallata a destra e a sinistra mi fa pensare che ad alcuni, anche se si professano cristiani, le parole di Papa Francesco entrino da un orecchio ed escano dall’altro.

LEGGI ANCHE:  Papa Francesco e i testimoni di Geova

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un  caffè!