Poligamia e Movimento islamico

28
76

Suvvia ragazzi, che fosse una trollata era abbastanza chiaro, e difatti in tanti me l’avete segnalata fin da subito con tutti gli elementi del caso. Ma questo non è bastato a impedire che il volantino qui sotto circolasse in svariate bacheche social.

VOTA Movimento Islamico – Credito islamico, basta con l’usura del credito. Banche più vicine alle persone. Moschea, finalmente una grande moschea per Padova. Poligamia, per tornare ad avere più figli. Morale, per una politica che si ispiri ai valori di Dio.

Sarà la voglia di indignarsi, sarà l’abitudine alle notizie fasulle prese per buone, in pochi si sono fermati a ragionare.

Nel frattempo però la cosa non era passata inosservata, il collega David Puente già stamattina aveva scritto un articolo al riguardo e lo stesso avevano già fatto tante testate della zona di Padova dove il volantino è stato brevemente distribuito. A Bologna queste cose si chiamano goliardate, e negli anni ne abbiamo viste tante. Nulla per cui scandalizzarsi, si tratta di prese in giro fatte apposta per vedere le reazioni del pubblico, per riconoscere chi ci casca e chi invece è più scaltro.

Come faceva notare l’amico David il sito reclamizzato sul volantino è inesistente, il logo su sfondo arcobaleno richiama troppo la bandiera del movimento LGBT o della PACE, e fino a molte ore dopo la pubblicazione sui giornali e sui social dell’immagine del volantino non esisteva nemmeno una pagina Facebook, che non è detto sia stata creata dagli ideatori della goliardata.

Indignati ne abbiamo visti, pur a conoscenza del fatto che si trattasse di uno scherzo.

Gabriele Zanon di Fratelli d’Italia si esprimeva così sulla sua pagina Facebook:

Scherzo o non scherzo non ho apprezzato il fatto di essere disturbato mentre dedicavo come sempre gratis una mattina della Domenica ai miei Fratelli Padovan i ed alla mia Città su temi sentiti e molto seri sui quali la gente attende interventi e risposte dalle istituzioni

E lo stesso faceva la sua collega di partito Marina Buffoni:

SCHERZO O PROPAGANDA ISLAMICA?
Questa mattina nelle Piazze del centro cittadino due ragazzi, di cui una coperta da nijhab e che lasciava visibili solo gli occhi, diffondevano un volantino a firma del sedicente Movimento Islamico d’Italia del quale non si trova traccia né del sito internet né della pagina Facebook, ma riporta slogan chiaramente anticostituzionali e contrari ai nostri valori. In qualità di dirigenti di Fratelli d’Italia- AN io e Gabriele Zanon abbiamo provveduto a segnalare alle autorità competenti il fatto e il volantino, che tra l’altro riporta impresso il simbolo del Comune di Padova, per capire se si tratta di uno scherzo anticipato rispetto al 1 Aprile oppure se è un’azione di provocazione propagandistica intesa ad alimentare il conflitto nella nostra Città. Mi ha colpito particolarmente il contenuto del volantino che inneggia alla poligamia come soluzione per risolvere il problema demografico. Il documento la dice lunga sulla capacità di rispettare non solo le leggi ma gli usi e costumi del paese che li sta ospitando.

Sia chiaro, anche a Bologna in occasione di goliardate simili abbiamo visto i politici indignarsi, ci sta, fa parte di uno scherzo ben riuscito, se la gente non si indigna lo scopo non è raggiunto. Ma una volta scoperto lo scherzo lasciamo che la polvere si depositi, senza doverci per forza ricamare sopra.

LEGGI ANCHE:  Interruzione di gravidanza e obiettori di coscienza

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!

Articolo precedenteMarketing e pseudoscienza
Articolo successivoAlitosi, vermi e Detoxic? Truffa!
45 anni bolognese, blogger. Nel 2013 ho fondato Bufale un tanto al chilo, per amore della corretta informazione. All’attivo oltre duemila e trecento articoli come autore, oltre a qualche collaborazione esterna. La “missione” del sito è di dedicarsi alla lotta contro le bufale e la disinformazione online. Butac in due anni e mezzo è passato da poche decine a svariate migliaia di utenti al giorno. Tre milioni di utenti singoli all’anno, confermando così la voglia e necessità di informazioni meno faziose. Come descrivermi? Permaloso, scettico, avvocato del diavolo, razionalista. Che dire non mi manca nulla per farmi "amare" da tutti, no? Scrivo su Bufale un tanto al chilo dalla sua nascita, ma prima c'era Lega Nerd.