Questa è grossa, altro che le blasfemie dei finti musulmani. Qui abbiamo un video, prove concrete che Papa Ratzinger nel 1987 avrebbe ucciso una bambina durante un rituale! Senza nemmeno finire di vedere il video la storia l’avevo già sbufalata, quando al secondo 00:58 compaiono i protagonisti… basta cercarli per nome e scoprire che esiste un mare d’informazioni a riguardo. L’articolo italiano è quanto il peggior pseudo giornalismo possa tirare fuori, si apre così:

Il processo penale di un papa è vicino. I politici italiani hanno accettato di lavorare con l’ITCCS (http://itccs.org/) in una comune azione legale contro il papato per la protezione di un fuggitivo ricercato dalla giustizia: il deposto Papa Benedetto XVI.

Tutto ovviamente inventato, buttato lì a fare effetto. Non c’è nessun processo penale aperto o che si stia per aprire a riguardo! Ma proseguono… dopo aver parlato di chi era presente al macabro rituale (dei cardinali e uno dei fondatori del gruppo Bilderberg, tanto per non far mancare nulla al racconto)…

Lo scorso 11 febbraio, poco dopo le sue dimissioni dalla carica di papa, Ratzinger è stato condannato per crimini contro l’umanità in data 25/02/2013, dalla Common Law Court of Justice con sede a Bruxelles, e un mandato d’arresto globale è stato emesso contro di lui. Da allora, egli ha eluso l’arresto rimanendo all’interno delle mura della Città del Vaticano con un decreto dell’attuale papa Francesco. 

L’international common law court of justice è lo stesso sito citato prima… che molto furbescamente adotta due nomi in un solo acronimo, ma il nome con cui è più giusto chiamarlo è: International Tribunal into Crimes of Church and State, anche detto FUFFA! Il fondatore e “reverendo” dell’International Tribunal si chiama Kevin Annett ed è la stessa persona presente nell’intervista ai testimoni di Ratzinger killer d’innocenti, Il Signor Annett è un EX pastore della congregazione di chiese canadesi, cacciato già negli anni 90. Un personaggio molto particolare questo Annett, per anni (dopo la cacciata dalla chiesa canadese) si è fatto “portavoce” dei nativi canadesi (indiani) difendendo i soprusi da loro subiti… ma anche loro hanno deciso di allontanarlo e hanno chiesto che smettesse di occuparsi di loro:

In breve, Kevin Annett sta commettendo diversi livelli di frodi criminale contro i popoli indigeni della Turtle Island e che in nessun modo rappresenta uno dei nostri popoli, singolarmente o come rappresentante di una qualsiasi delle nostre Nazioni, qui o in Canada. Egli quindi non può in alcun modo agire per nostro conto in “Corti di Giustizia o Tribunali” in qualsiasi finti procedimenti che non abbiano appoggi legittimi di sorta, o ad agire per conto delle Nazioni per suo conto, a qualsiasi titolo, in modo legale o culturale o consultivo. Ciò include l’ordine di cessare immediatamente ulteriori scritti e pubblicazioni su Internet, comprese tutti i siti web, o qualsiasi altra forma di stampa e media, tra cui radio, YouTube e altri video o altro formato televisivo.

Queste le parole di Dennis Banks, uno dei leader della comunità dei nativi canadesi. Dopo queste Annett si è dedicato ad attacchi ripetuti alla Chiesa cattolica, sembra per voler combattere i crimini di pedofilia di cui si sono macchiati alcuni esponenti del clero in giro per il mondo. La cosa è sicuramente ammirevole, nessuno vuole negare vi siano stati episodi del genere… ma ancora una volta Annett esagera, dimostrando che quando la Chiesa canadese chiese di sottoporlo ad un giudizio psichiatrico forse non sbagliava del tutto; insomma il personaggio è un mitomane, desideroso di fama e notorietà, cavalca qualsiasi battaglia possa portargli un po’ delle due cose, poco importa che siano incompatibili fra loro, poco importa se nel farlo inventa notizie (come questa di Papa Ratzinger). Venendo al Papa killer che dire, il video (anzi i video) mostrati in giro per il web sono stati già sbugiardati più volte, gli interpreti sono svaniti o hanno ritrattato, anzi per dirla tutta Mel Ve, che insieme ad Annett compare nel video che trovate qui ha successivamente ritrattato tutto quanto fatto con Annett stesso fino a diventare una nemica dello stesso e venire additata dal mitomane come agente segreto del vaticano insieme al marito:

 For information purposes, our former television site at www.itccs.tv has been compromised and seized by the paid operatives known by the aliases “Mel and Richard Ve”, who are acting in deliberate opposition to the ITCCS to blacken our work and the good name of Kevin Annett, our Field Secretary. Neither “Mel and Richard Ve” nor the itccs.tv site are affiliated with nor in any way represent the ITCCS.

Che dire tutto un mare di boiate, una sull’altra, sfruttate da siti anti cattolici per farsi belli… Non siamo qui a difendere i crimini perpetrati da alcuni preti, ma la corretta informazione è la maniera giusta con cui agire, e Annett e i suoi amici direi non la mettano in pratica nemmeno un po’!