Salvini, la BBC e la ex moglie

0
14654

Un lettore mi ha girato una segnalazione che ritengo sia interessante trattare. Qualche giorno fa sulla BBC è uscito un lungo articolo su Matteo Salvini, dal titolo:

Matteo Salvini: Can Italy trust this man?

L’articolo è decisamente lunghetto e riporta varie opinioni sul nostro ministro dell’Interno. Non è mia intenzione analizzare tutto quanto viene detto, ma c’è una parte del racconto che si basa sulle parole della prima moglie di Matteo Salvini, Fabrizia Ieluzzi.

Questa la parte dell’articolo che viene messa in discussione:

Salvini’s anti-southern views even overshadowed his own 2003 wedding to Fabrizia Ieluzzi. The couple divorced in 2010.

“It was crazy,” she tells the BBC. “My origins are from Apulia, in southern Italy, and he’s from the north. For a start, he had four relatives there, and I had 200.

“When we were going to cut the cake he took his shirt off and put on a green one, the colour of The League, and all his friends started chanting [anti-Southern] League songs. And all my relatives, on the other side of the ballroom, started booing. That was my wedding!”

Che tradotto:

Le visioni anti-meridione di Salvini hanno addirittura oscurato il suo matrimonio del 2003 con Fabrizia Ieluzzi. La coppia ha divorziato nel 2010.

“È stato pazzesco”, dice alla BBC. “Le mie origini sono pugliesi, nel sud Italia, e lui viene dal Nord. Tanto per cominciare aveva quattro parenti e io ne avevo 200.”

“Quando stavamo per tagliare la torta si è tolto la camicia per indossarne una verde, il colore della Lega, e tutti i suoi amici hanno iniziato a cantare canzoni della Lega [anti-meridionali]. E tutti i miei parenti, dall’altra parte della sala da ballo, hanno iniziato a fischiare. Questo è stato il mio matrimonio!”

Si sostiene sia un falso, che la BBC abbia messo in bocca all’ex moglie parole mai dette, o che comunque il fatto non sia avvenuto. Innanzitutto vorrei farvi notare che nello stesso articolo della BBC è presente un link che rimanda a una trasmissione radiofonica della stessa emittente, dove si può sentire dalla voce di Fabrizia Ieluzzi lo stesso identico racconto, che quindi comincia ad assumere decisamente meno i contorni della fake news. Ma basta andare a cercare online per trovare lo stesso identico racconto in un’intervista su Vanity Fair del 2015. L’intervista non è rintracciabile online, solo la sua presentazione, ma le parole sono abbastanza chiare:

L’improbabile colpo di fulmine – lui nordista, lei pugliese –, i romanticissimi sms del corteggiamento di Salvini, la cerimonia di nozze dove lo sposo improvvisa uno striptease (testimoniato dalle foto che Vanity Fair ha ottenuto in esclusiva) per indossare una camicia verde mentre i giovani padani intonano il coro «Secessione» e i parenti meridionali della sposa rispondono a suon di «Buuu!», l’affetto della nonna di lei che lo rimpinza e gli parla in un dialetto per lui incomprensibile.

Credo sia abbastanza palese che se la storia fosse fasulla Matteo Salvini si sarebbe premurato di farlo presente già nel 2015. Tutte le dichiarazioni riportate nell’articolo della BBC sono supportate da voci di persone che Salvini l’hanno conosciuto, con documentazione audio. Sostenere che si tratti di fake news è sciocco. Se il nostro ministro dell’Interno avrà voglia di commentare e smentire sarà un piacere riportare le sue parole. Nel frattempo sono passati ormai cinque giorni e della dichiarazione su Battipaglia e su come si siano svolti davvero i fatti – con fonti attendibili – ancora non trovo traccia su nessuna testata. Mentre invece di questo presunto stupro online si continua a parlare, vista la giovane età della ragazza coinvolta. Chissà se sapremo mai come sono andate le cose. Matteo se ci sei batti un colpo.

LEGGI ANCHE:  Ma a Battipaglia che è successo?

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!