Scopri chi ha visto il tuo profilo

26
747

Un’amica mi ha segnalato che su Facebook sta circolando un invito:

GUARDA CHI STA VISUALIZZANDO IL TUO PROFILO FACEBOOK!

Con i più recenti cambiamenti a Facebook
dal 25 giugno 2017, è ora possibile vedere una lista dei visitatori del tuo profilo!
Il servizio sarà lanciato ufficialmente a ottobre 2017, ma puoi già controllare la tua lista di visitatori seguendo alcuni semplici passi!

Clikkando sul link veniamo dirottati su una pagina che sembra Facebook, ma ci riporta ad un dominio italia.faceview. pro, dove veniamo invitati a cliccare su schermate che richiamano in tutto e per tutto la grafica del popolare social network. Il giochino è decisamente furbetto, si tratta di un’iniziativa commerciale, non di una app di Facebook, ma la maggioranza degli utenti, magari da mobile, non si accorge di quel che sta succedendo.

GUARDA CHI STA VISUALIZZANDO IL TUO PROFILO FACEBOOK- Continua

Si parte dal primo annuncio che ci invita a cliccare per continuare a leggere. Premendo Continua si apre una seconda finestra, sempre a tema Facebook, ma siamo su un altro dominio ancora,  fuori dal social network, su siti di cui non sappiamo quanto fidarci (tutti registrati in forma anonima), e veniamo invitati a premere Enter sulla nostra tastiera, non una sola volta, ma ben due! Come mai? Ma perché mentre la nostra attenzione è focalizzata dai messaggi a centro schermo, che non ci chiedono d’interagire via mouse ma premendo un tasto fisico, non ci accorgiamo che una seconda finestra è apparsa, nell’angolino in basso a destra, e l’enter che stiamo premendo non agisce su quella che ci sembra essere la pagina in primo piano, ma su un’altra, nascosta.

La vedete quello spicchio di finestra in basso a destra? Il vostro Enter sta interagendo con quella, non su quanto leggete a centro schermo

I nostri due Enter servono a un’app per ottenere i permessi per la vostra bacheca. Senza accorgercene stiamo dando permessi di autorizzazione a qualcuno che non sappiamo chi sia.

Di che app si tratta?

Stiamo dando autorizzazione alla app Everypost di ricevere le info del nostro profilo pubblico. Tutte le app chiedono autorizzazioni, ed è giusto dargliele se si sceglie di usarle, ma occorre consapevolezza nel farlo, non così di nascosto. Qui a mio avviso siamo al limite della truffa: il clic nascosto con la scusa del premere invio/enter, il dare l’accesso ad un’app, che con un po’ di ritardo fa apparire l’invito a cliccare sul link iniziale a tutti i contatti della vostra bacheca.

LEGGI ANCHE:  Piccole Perle di Facebook: accattonare like con le tragedie - Paris edition

Giusto per soddisfare un po’ la vostra curiosità, seguendo i link e premendo Enter diamo prima l’accesso alla nostra email, e il commercio di indirizzi email è tutt’ora pratica comune, specie indirizzi email di chi cade in questi giochetti.

Poi col secondo si passa a dare autorizzazioni per la gestione delle pagine, e la possibilità di pubblicare a nome delle pagine stesse, lo capite vero il tipo di danno/diffusione che possono fare?

Fatto questo si arriva all’ennesima pagina che ci chiede un clic, e che finalmente ci porta alla schermata tanto attesa: chi (dei nostri amici) visita il nostro profilo?

Quello che ci viene mostrato non è questo:

Un elenco dove siamo in grado di vedere nostri amici, il supposto numero di volte che hanno visto il nostro profilo e quante volte l’avrebbero fatto quel giorno. Oltre a questi avremmo anche la possibilità di vedere chi NON amico nostro ha visitato il nostro profilo, inizialmente appaiono come utenti “nascosti” e anonimi,  per renderli non anonimi dobbiamo aderire a un ennesimo giro di clic, che ci porta a delle offerte e all’inserimento della nostra mail una seconda volta, e qualche visita ad altri domini. Onestamente ci ho provato senza successo, sono tornato alla pagina iniziale senza che i profili “anonimi” venissero svelati. Gli altri profili mostrati fanno parte delle nostre cerchie di amici, non vi so dire con che criterio siano mostrati, esistono guide in rete che sostengono sia possibile farlo, ma Facebook da sempre sostiene che siano tutte bufale.

Se siete incappati nel girone di chi ci ha cliccato sopra entrate nella vostra bacheca, cliccate su Visualizza registro attività, selezionate I miei post, e trovate quelli come questo:

Cancellateli, e andate a vedere se avete aggiunto dei like a pagine che non riconoscete, e se avete dato autorizzazioni ad app che non sapete cosa facciano; cancellatele dalla lista, mal che vada se davvero vi serviranno potrete ridare i permessi.  

Non fatevi fregare. Alla fine tutto questo giro di clic, oltre ai rischi che comporta, non ha fatto altro che aggiungervi agli utilizzatori di un’app che guarda caso è legata proprio alla gestione dei contenuti; anche BUTAC usa un tool del genere, a pagamento, ma se mai scoprissi che usano questo genere di sistemi probabilmente cambierei fornitore di servizi. Giochetti di questo genere esistono da anni (già nel 2010 si parlava di una cosa molto simile, che alla fine faceva esattamente le stesse cose).

LEGGI ANCHE:  Roby che è Lucas che è chissa chi

Non credo sia necessario aggiungere altro.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!