SU RICHIESTA DEL DIRETTO INTERESSATO ABBIAMO
PROVVEDUTO A RIMUOVERE NOME E COGNOME DEL MEDICO,
ovviamente ancora presenti nell’articolo de Il Giornale

Questa notizia non è di ieri ma è datata Marzo 2012. L’aveva pubblicata il Giornale ma oggi mi è apparsa su una delle bacheche Facebook che visito di più, Siamo La Gente (quale fonte più attendibile), da non confondersi con Siamo La Gente Il Potere Ci temono!!!

Insomma si parla ancora di questa “scoperta” 100% italiana che esportiamo con gioia fin in Africa, anche i bimbi africani vengono curati con quel sistema e  Il dottore in questione che lo fa è un ragazzone di 44 anni originario di XXXXX, XXXXXX XXXXXXX.

Non stiamo a parlare del metodo Di Bella, l’abbiamo già fatto tante volte, ma vorrei solo evidenziare come anche il più “innocente” degli articoli celi alla fine una base bufalosa…

L’articolo è ricco di particolari interessanti, si parla anche del metodo Simoncini(!!!) da cui però XXXXXX nei commenti a fondo articolo prende le distanze. All’inizio l’intervistatrice ci racconta che XXXXXXX è medico a Capo Verde per sei mesi all’anno, e gli altri sei fa il medico e il farmacista a Caserta. Però, non ha mai tempo per nulla il povero dottore!

Ci racconta di come procede, gli ottimi risultati ottenuti, ci spiega che non ha in realtà sistemi diagnostici sufficienti a dire come realmente stanno le cose ma lui da medico lo sa che i tumori si sono bloccati, che le persone stanno meglio.

Poi arriviamo ai commenti all’articolo, prima arrivano i fan del MDB, tutti ad osannare il Dott.XXXXXX, e anche qui fatico a trovare link o fonti per indagare, ma arriva qualcuno che rompe le uova nel paniere:

il primo è un utente col nick Pasquale Melone che chiede qualcosa al dottore:

Lun, 24/09/2012 – 19:18
E lei cura i melanomi con il metodo Di Bella? “Certamente e, quando la lesione è all’inizio e non ci sono metastasi, ho ottimi risultati applicando il disinfettante iodopovidone, penetra nelle cellule e uccide le maligne”. Dott. XXXXXXX ma ho letto bene Lei curerebbe il melanoma in fase iniziale con Betadine??? Mi può dire a quale ordine dei medici è iscritto? Distinti Saluti Dott. Pasquale Melone (CE 6698)

Identificandosi come medico iscritto all’ordine.

poi un utente col nick di ermete1960 fa notare che:

Ven, 16/11/2012 – 21:33
Gent.ma Sig.ra Locati, ho letto con interesse il suo articolo ove racconta la storia di medici che “hanno scelto di andare dove ci sono più malattie che cure”. La diffidenza e la disillusione nei confronti delle “belle storie” mi ha indotto a fare una semplice ricerca, forse un pò tardi rispetto alla pubblicazione del suo articolo, dalla quale è emersa un’ “amara verità”: il nome “XXXXXXX XXXXXXX” non compare nell’anagrafe nazionale dei medici abilitati all’esercizio della professione. Il database è accessibile gratuitamente a qualunque cittadino sul sito della Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri al’indirizzo portale.fnomceo.it/. Spero che la gentilissima Gioia Locati o il “dott XXXXXXXX” possano spiegare tale incongruità ricordando, qualora ve ne fosse bisogno, che l’iscrizione all’ ordine professionale provinciale è obbligatoria per svolgere l’attività di medico (l’iscrizione è subordinata all’ottenimento della laurea in Medicina e Chirurgia, anche se ottenuta in paesi esteri previo riconoscimeno del titolo di studio, e dal superamento dell’esame di stato). In Italia l’esercizio abusivo della professione medica è un reato penale. Attendo fiducioso una vostra cortese risposta. Dal “Monologo di Pericle” di Tucidide

XXXXXX si fa attendere (è una pagina di commenti ad un piccolo articolo uscito a marzo 2012, che fretta c’è, la domanda di ermete è di novembre- sempre 2012), ma con calma arriva, e risponde ad entrambi:

Dom, 10/02/2013 – 12:02

rispondo al dott melone …. io non curerei con iodo povidone io curo con iodo povidone… ma di certo non sono con quello e’solo uno dei farmaci ad uso topico che applico sulle lesioni insieme ad un protocollo di 8 prodotti e farmaci ben specifico … sa in africa dove il melanoma ha un statistica ben diversa dalla nostra .. ci sono molte meno alternative per la cura ..oltre la chirurgia .. che e’ la terapia piu’ diffusa .. ma anche la piu invasiva e quella che dara’ al paziente una aspettativa metastatica futura sicura con tutte le conseguenze che ben conosce ….. quindi non fraintenda cio’ che dico .. e ribadisco la sinergia di piu sostanze oggi e’ l’unica cura per le patologie degenerative solide .. ma per me sono i fatti che contano e le vite che salvo ogni giorno .. delle critiche non so cosa farne… come dico a tanti colleghi .. l’africa vi aspetta veni e prova ..poi ne parliano .. per l’ordine a cui sono iscritto le bastera’ leggere la risposta che ho dato ad ermete 1960… mi scuso per il ritardo nel rispondere ..ma ero impegnato a fare il mio dovere .. di medico e ricercatore .. li dove il medico ha ancora un valore … non in italia !!! pregiati sauti dott XXXXXXX XXXXXXX

Poi risponde ad ermete1960

Lun, 11/02/2013 – 12:07

caro ermete 1960 malgrado io abbia 2 lauree e 3 specializzazioni prese tra stati uniti ed italia .. da oltre 7 anni non sono neppure piu residente in italia e non lavoro in italia .. sono iscritto alla a.i.r.e…. cittadini residenti all’estero.. quindi non esisto ne come medico ne come farmacista .. ma mi occupo solo di ricerca e sviluppo farmacologico .. ed esclusivamente di farmacologia sperimentale .. e non necessito di nessuna iscrizione a nessun albo .. inoltre passo quasi 8 mesi l’anno tra l’africa e alcuni paesi dei balcani dove opero come medico anatomo patologo e farmacologo.. e dove tanta burocrazia non serve .. anche perche cio che conta e’ salvare vite umane .. non chiacchierare avendo un bel lavoro strapagato .. come vedi era da mesi che mancavo .. ed ora sono rientrato in italia ..ma per fortuna riparto a breve per la mia africa … ma comunque in italia sono iscritto alla aipacmem associazione medici e ricercatori medicina molecolare http://www.aipacmem.it/ li mi troverai.. senza problemi… per il resto vedo che comunque il tuo nik ermete 1960 ha dei riscontri molto interessanti su google…. magari invece di guardare la pagliuzza nell’occhio degli altri guarda il palo nel tuo occhio … pregiati saluti dott xxxxxxx xxxxxx questo e’ il mio diritto di replica ad ermete 1960 publicatelo grazie

Insomma il dottore in Italia dottore non è, o meglio non è iscritto all’ordine quindi (credo) non possa praticare, non è iscritto all’ordine dei farmacisti e non sta in africa 6 mesi ma ben 2 mesi di più, e non risiede nemmeno più in Italia. Se sia o meno iscritto all’Aipacmem poco interessa visto che non è un ordine medico, ma solo un’associazione libera. Non metto in dubbio le credenziali del dottore, cercare riscontri di una laurea non sarebbe così difficile e non voglio credere abbia mentito su queste cose…ma perché l’articolo e la giornalista non sono precisi nel loro esporre i fatti? Non lo so, resta il mistero che XXXXXX XXXXXXX sembra stia in Africa 8 mesi all’anno non torni in Italia a fare il medico o il farmacista e forse, ma dico forse, risulta medico di CapoVerdeViaggi, non è che salta fuori che anziché il volontario fa il dottore dei villaggi turistici? (Come sostiene dal suo profilo Facebook:Pagina Facebook di XXXXXX XXXXXXX)

A proposito…è uno di quelli che hanno da poco condiviso la bufala della riduzione dell’80% delle multe ai politici, quella proposta dal senatore Cirenga.

Comunque nella mia ricerca su questo dottore mi sono imbattuto in un bell’articolo qui:
http://www.medicitalia.it/francascapellato/news/1801/Cure-miracolose-nella-rete
Non è riferito a Di Bella, ma è su un “Blog” serio, suggerisco vivamente la lettura dei commenti lunghetti ma MOLTO interessanti! Compreso un lungo scambio di battute tra un seguace di Di Bella e alcuni medici.

http://www.ilgiornale.it/news/salute/io-uso-metodo-bella-africa.html

AGGIORNAMENTO del 3 GIUGNO 2014:

Facendomi un giretto sulla pagina del supposto santo benefattore di bimbi africani mi sono imbattuto in un mare di post del genere scia chimista, decisamente persona affidabile il caro Dottor XXXX XXXXXX, complimenti a lui e alla giornalista del Giornale!

dottmimmo