Caricare il cellulare con il corpo?

CERICACORPOUMANO

E poi boh, ti segnalano questo articolo dove si invita a caricare il cellulare con l’elettricità del corpo.

E la prima reazione che registra il tuo corpo è la mano sinistra nella stessa posa di Picard, in quell’episodio chiamato “Deja-Q”.

1399572593_picardfacepalm

Sul serio. Qualcuno ha avuto la brillante idea di ritenere questo pezzo adatto alla pubblicazione.
La segnalazione riguarda un pezzo piuttosto vecchio di NotizieIn. Si parte da un video su YouTube e subito si capisce che è un pezzo-curiosità. Perché mai sia taggato nella sezione Tecnologia, è un mistero della fede.

energiaelettrica1

Lo sapevate che e’ possibile [sic!] caricare il proprio telefono utilizzando il nostro corpo come fonte di energia elettrica? Secondo il video tutorial pubblicato su YouTube, la tecnica e’ quella di utilizzare un condensatore con oggetti che troviamo comunemente nelle nostre tasche, o quasi

Poi tira fuori una lista di materiali che MacGyver in confronto è Mucciaccia.

Abbiamo bisogno di due monete d’argento, una graffetta, un pezzo di carta, il cavo di ricarica con l’uscita USB e, naturalmente, il nostro telefono.

Maxwell_Dillon_(Earth-616)_from_Marvel_War_of_Heroes_002
QUEST’UOMO HA SCOPERTO IL SEGRETO DELL’ENERGIA ETERNA! LA ENEL LO ODIA! FAI GIRARE PRIMA CHE LO CENSURINO!!!111uno

(Ammettetelo: lo avete letto con la voce del ceffo di Art Attack).

Questo è il video, che spreca preziosi secondi della vostra vita per darvi la falsa impressione che il trucchetto funzioni. Inutile dire che in realtà il trucchetto non viene dimostrato come veramente come funzionante. L’utente che ha girato il video informa gli spettatori che “funziona!”, ma c’è molta ambiguità a riguardo: non viene fornita una prova concreta ed è probabile che il cellulare sia stato caricato in un altro modo.

L’ambiguità poi è facilmente demistificabile con un po’ di conoscenza tecnologica. Come spiega tranquillamente Snopes, in un connettore USB vi sono quattro tipi di contatti, di cui solo uno è deputato al passaggio della corrente elettrica. Non si crea un semplice condensatore con due monete d’argento e un pezzo di carta e, per dirla tutta, non avete bisogno di un condensatore per caricare la batteria.

A voler essere più precisi, l’idea che il corpo umano possa un giorno caricare strumenti elettronici come i telefonini non è poi tanto fantascientifica. Come per molte cose, la tecnologia disponibile al momento (2016) non arriva certo a questi livelli. Arriverà il giorno in cui potremmo caricare i pacemaker con il nostro corpo, o magari tenere il telefonino sul palmo della mano per un’oretta per godere di un’ulteriore autonomia. Ma non è questo il giorno.

A meno che non vi chiamiate Maxwell Dillon e abbiate una particolare avversione per i ragni umani, si potrebbero ottenere pochi decimi di volt se si avesse la pelle bagnata e si usassero due monete di metalli differenti. Ciononostante, il voltaggio ottenuto sarebbe meno di un decimo del voltaggio richiesto e meno di un millesimo della corrente necessaria per ricaricare la batteria.

Insomma, il trucchetto non funziona. E meno male! Avete la benché minima di quanto possa essere fastidioso tenere il cavo in mano per un’ora e qualche minuto, magari in mezzo alla gente, perché vuoi avere quel pochino di percentuale in più utile per battere il tuo record a Candy Crush?

Il Ninth
[Commenti, segnalazioni, minacce di morte, tette? Scrivetemi a theninth@butac.it]

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!