CHAOUKI3

La pagina Dimissioni di Khalid Chaouki fa girare questo meme diffamatore con il seguente virgolettato:

Il vero fallimento nostro, come europei, è il non essere riusciti a far integrare questi ragazzi che trovadandosi [sic! ndNinth] per anni lontani da mogli e fidanzate si sono fatti tentare dalle tedesche, complici anche fumo e alcol. Gli scicalli [sic! ndNinth] della lega faranno la solita propaganda, io invito ad una riflessione.

10367158_547404838750682_4459489153800950909_n

Chi ha scritto e/o sta facendo girare questo meme, da quello che se ne desume, vorrebbe dare la falsa impressione per la quale Khalid Chaouki abbia giustificato le molestie di Colonia. Per dare una parvenza di affidabilità, la pagina in questione rimanda a una “intervista a La Stampa“.

post

Un rimando che non è stato incluso nel post, poiché menzogneroIl deputato Khalid Chaouki non ha mai affermato tutto ciòNon esiste alcuna intervista rilasciata a La Stampa dove vengono pronunciate queste esatte parole. Alla data del 9 gennaio 2016 non troviamo articoli a lui dedicati. La conferma arriva anche dalla pagina ufficiale di Khalid Chaouki, da me contattata personalmente.

conferma
Il Ninth: “Dal 9 gennaio di quest’anno gira questa immagine raffigurante Chaouki intento a pronunciare questa frase. Cercando su Internet non ho trovato nulla in merito, seppure venga spacciata come “intervista tratta da La Stampa”. Può confermare trattarsi di una bufala?” Khalid Chaouki: “Super bufala”.

La pagina segue note pagine disinformative a sfondo populista e xenofobo, fra cui Dimissioni e tutti a casa, Piovegovernoladro, Catena Umana e No al razzismo contro gli italianiOltre a Chaouki, la pagina “seguirebbe” anche altri esponenti politici di sinistra oggetto di campagne diffamatorie e ridicolizzanti, tra cui Cécile Kyenge e Laura Boldrini. Spiccano pagine politiche populiste, fra immagini xenofobe e livorosi proclami omofobi, tra cui Magdi Cristiano Allam, Forza Nuova e Maurizio Gasparri. Paure che Dimissioni di Khalid Chaouki alimenta e diffonde in prima persona, come potete ben vedere.

xenofobia1

xenofobia5
Notizia che abbiamo spiegato qui: http://www.butac.it/la-settimana-bianca-per-i-negri/

Il motivo è sempre il solito: raccogliere odio per portare visibilità alla pagina. I commenti, poi, parlano più di mille parole. Questa che segue è solo una selezione dell’atmosfera che si respira nei post.

xenofobia2
“[Nella vignetta di raffronto] mancano orde di negri che spadroneggiano per le strade, difesi dalle merde del PD.”
xenofobia3
“Se gli Italiani si potessero armare come in America..sarebbero gia’scappati…non hanno idea di cosa sa fare un’Italiano…sti figli di bagascia..partoriti..nella merda…!!”
xenofobia4
“ma vai a fare in culo…. fai violentare quella troia di tua moglie… voglio vedere se hai la stessa idea e sciacallo sei tu non la Lega .. lavati i denti prima di nominare la Lega…. beduino”
xenofobia6
“Trombatevi le troie di sinistra….quelle amano i vostri cazzi neri pieni di piattole e sifilide.”
xenofobia7
“figli di merda siete una razza schifosa date il vomito tornate nelle vostre fogne”

Certo, questi sono “leoni da tastiera”, ma non illudiamoci: è ben evidente la manipolazione emotiva subita e rinforzata da queste persone. Segnali di frustrazione molto importanti e non trascurabili, indice di un malessere che i proprietari di questa rete disinformativa godono nel mantenere attivo, versando benzina sul fuoco.

Queste pagine non rappresentano certamente la destra o il centrodestra, tantomeno i loro elettori, perché raccolgono solo la feccia di Internet. Perché i gestori di queste pagine sono, dopotutto, feccia umana.

Il Ninth

[Commenti, segnalazioni, minacce di morte, tette? Scrivetemi a [email protected]]

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!