CIRCO-ZOO1

Per venire incontro a chi ancora non ha colto cosa s’intende per “verifica dei fatti” mi vedo costretto ad una premessa:

Quanto segue non significa che non possano esistere circhi in cui gli animali vengono maltrattati, ma si analizza un singolo caso, molto preciso, che viene sfruttato da anni da tutti quelli che fanno propaganda contro gli animali al circo.

La tigre maltrattata al circo

Dal 14 giugno circola un video sui social network in cui si vede una tigre in quella che sembra una piccolissima arena, l’animale viene maltrattato da due persone, e sicuramente osservare la scena fa provare tantissima tristezza per la povera tigre. Luca Abete, di Striscia la Notizia, ha condiviso il video accompagnandolo con questa descrizione (il grassetto è mio):

La triste vita da CIRCO della TIGRE maltrattata!
Mi hanno inviato questo video girato probabilmente in un CIRCO.
Le immagini potrebbero turbarvi e riguardano i maltrattamenti di una TIGRE imbottita di calmanti, forse prima di una esibizione.
Istintivamente viene da sperare in una improvvisa ZAMPATA ben assestata, ma razionalmente preferisco augurarmi che non ci siano più animali nei CIRCHI del mondo!

>GUARDA il VIDEO<<<

Il video può urtare la vostra sensibilità, visto che la tigre viene chiaramente maltrattata, la visione è a vostro “rischio e pericolo”.

Quello che mi interessa è spiegarvi che i fatti risalgono al 2013, e non in un circo, ci troviamo in uno Zoo cinese, il Wenling Zoo. Il video che circola da tre anni è girato in Cina, ed è stato caricato sul tubo per la prima volta nel 2013, suscitando le stesse grida di disapprovazione di oggi. Qual è il problema? Beh, continuare a usare vecchi filmati per denunciare fatti come questi non è corretto, se esistono prove di maltrattamenti attuali occorre mostrare quelle, e stare sempre bene attenti a indirizzare il proprio pubblico nella direzione giusta, quindi se il video viene da uno zoo non dire che viene da un circo, se il video ha tre anni spiegarlo. Magari nello stesso zoo la questione è stata denunciata, gli inservienti cacciati, anche se purtroppo non credo, visto che lo Wenling Zoo non è la prima volta che finisce sui giornali, nel 2012 lanciavano nelle gabbie delle tigri animaletti pucciosi, vivi, per la gioia di grandi e piccini.

article-2136231-12CB8A81000005DC-58_634x421
La tigre e la lepre – fonte Daily Mail

Sia chiaro, per fugare ogni dubbio che gli animali stiano per giocare, qui potete trovare la fine del leprotto dopo aver “giocato” con le sue amiche tigri.

article-2136231-12CB8A78000005DC-540_634x442
Eh no, non lo stanno massaggiando dopo le fatiche della corse.

In conclusione: è sempre importante denunciare episodi di maltrattamento degli animali, ma reali, attuali, verificati. Quindi occorre segnalare dove si stanno svolgendo i fatti, quando, e magari invece che inutili condivisioni segnalare la faccenda direttamente alla autorità, prove alla mano. Se poi nessuno interviene ci si può rivolgere ai giornali, sempre con prove verificate alla mano, e segnalare il caso spiegando che le autorità non sono intervenute, magari spiegando le ragioni delle stesse, se esistono. Questi sarebbero i passi da seguire, le modalità corrette per poter dire d’aver veramente fatto di tutto per aiutare gli animali maltrattati.

Saggezza popolare

Ogni mattina una lepre si sveglia, sa che deve correre più veloce della tigre se non vuole venire mangiata.

Ogni mattina una tigre si sveglia, sa che deve correre più veloce del suo guardiano se non vuole prenderle.

Che tu sia lepre o tigre, se una mattina, metti sfiga, ti svegli allo Wenling Zoo, beh… tieniti allenato!

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!