Marisa Laurito alla Biennale di Venezia?

LAURITO-BIENNALE

Questa volta il sottoscritto si siede in sala di regia e lascia lo spazio a una sbufalata di un nostro lettore, Gianmaria. Per correttezza, mi son preso la briga di controllare le sue affermazioni, linkandole dove necessario.
Come nel più classico dei post di BUTAC, ovviamente siamo aperti a qualsiasi delucidazione in merito. Ringrazio nel frattempo Gianmaria per l’ottimo lavoro svolto. Che dire… fossero tutti così, i nostri lettori!
Il Ninth
======
Da qualche giorno circola la notizia che Marisa Laurito parteciperebbe alle Biennale di Venezia. Lei stessa dichiara sul sito gossipblog.it.
laurito

‘Esporrò tre o quattro miei quadri. A invitarmi è stato il critico d’arte Daniele Radini Tedeschi, responsabile del padiglione italiano della Biennale, che aveva visto e apprezzato i miei quadri in una mostra a Roma’.

Inutile discutere sull’importanza della Biennale di Venezia e su quanto questo evento sia importante per l’immagine dell’Italia all’estero, quindi mi limiterò a segnalare alcune “inesattezze” palesi.

Il Padiglione Italiano è curato da Vincenzo Trione e spetta a lui pertanto la scelta degli artisti che dovranno rappresentare l’Italia. Il critico Daniele Radini Tedeschi sembra aver invitato già la Laurito alla Triennale di Roma che, malgrado il nome apparentemente altisonante nel settore dell’Arte, non è in alcun modo considerato un evento degno di nota. È ben diversa dalla Quadriennale di Roma e nulla ha a che fare con i due personaggi (critico e “artista”).
Cercando notizie in merito ad un’eventuale nomina di Daniele Radini Tedeschi, leggo sul suo sito che avrebbe ottenuto la nomina per la curatela del padiglione del Guatemala, dunque non quello Italiano come dichiarato nell’intervista alla Laurito.
corradini
Ovviamente esiste una differenza sostanziale tra questi e il prestigio del Padiglione Italiano, il quale, sebbene spesso mortificato da nomine politiche – l’ultima nomina di Sgarbi come curatore malgrado tutti sappiano, lui stesso lo ha sempre dichiarato, non si occupi di Arte Contemporanea – gode sicuramente di un prestigio maggiore di quello guatemalteco. È evidente che attribuirsi e/o non smentire la partecipazione al Padiglione Italiano non possa che beneficiare alle rispettive carriere professionali, a discapito di qualche poco informato.
Trattasi perciò di notizia falsa. Come scritto prima, la Biennale è davvero un evento importante per il settore dell’Arte Contemporanea e più in generale della Cultura. Evitiamo pertanto di farci ridere dietro, sporcando l’immagine della manifestazione con notizie oltre che ridicole evidentemente false.
Faccio presente che la notizia è stata riportata anche da Il Giornale.
Quanto detto è facilmente verificabile con una breve ricerca su internet. [confermo ndNinth]
Saluti e buon lavoro a tutta la redazione [a te, egregio! ottimo lavoro! ndNinth]