PETERSON

No, Rosalind Peterson non ha denunciato le scie chimiche.

Quando diciamo che certe bufale sono dure a morire, abbiamo degli esempi ben chiari in mente. Fra questi annoveriamo l’ennesimo, presunto video-verità che grida dell’ennesima prova inconfutabile dimostrante, ancora una volta, l’esistenza delle scie chimiche.

Quel famoso complotto ordito dai potenti per decimare la popolazione mondiale… che in qualche modo l’ha portata a sette miliardi. Nel corso di qualche decina d’anni. Ops.

La perla complottara vorrebbe propinare al solito gruppo di fini investigatori del pelo dell’uovo una nuova occasione per trovare il gatto nero al buio e senza torcia. Il video decontestualizzato riporta le parole di Rosalind Peterson, presidentessa e fondatrice della Coalizione per la Difesa dell’Agricoltura (scie chimiche nel logo… sito con sezioni con nomi tipo “geoingegneria”, “modificazioni climatiche”… mmm chissà da cosa vogliono difendere l’agricoltura?) come “persona informata sui fatti”, “eroe della verità” e altri epiteti di questo genere: stando a questo video, “l’ONU denuncia le scie chimiche”.

L’intervento di Rosalind Peterson viene dunque spacciato come denuncia della geoingegneria clandestina o del fenomeno delle cosiddette “scie chimiche”. Così posta, però, non ha senso e si smonta facilmente da sé.

La storia è già stata smontata da Paolo Attivissimo, il quale riporta in italiano l’opera di demistificazione di MetaDebunk. Non credo ci sia molto da aggiungere, visto che la situazione è identica a quella di qualche tempo fa:

  • Il video risale al 2007.
  • Il video non mostra una dichiarazione dei membri dell’ONU o una sessione plenaria dei membri, ma semplicemente un intervento della Peterson a un convegno sul cambiamento climatico tenutosi presso la sede dell’ONU.
  • La Peterson non lavora per l’ONU e non ha alcun legame con l’ONU.
  • La Peterson non è un’esperta di meteorologia o aeronautica, ma è semplicemente un ex perito assicurativo agrario.
  • La Peterson è effettivamente Presidente della Agriculture Defense Coalition, ma quest’associazione è stata fondata da lei stessa ed è semplicemente il nome del suo sito Web.

Ciliegina sulla torta, la stessa Peterson ha ammesso di ritenere che non ci sia nessuna prova concreta dell’esistenza delle presunte “scie chimiche”. Specificamente, dice: “Non ho alcuna prova che i jet rilascino altro che le emissioni prodotte dal carburante”. Potete ascoltare le sue parole qui sotto.

Anche stavolta, l’ennesimo buco nell’acqua dei soliti noti.

Restate scettici, restate diffidenti.

Il Ninth
[Critiche, segnalazioni, minacce di morte, tette e birra? Scrivete a [email protected]]

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!