Ci risiamo, un’altra pagina Facebook (e non oso immaginare quante saranno quelle che non ci segnalate) sta sfruttando un trucchetto che abbiamo già visto per cercare di carpire dati degli utenti.

La pagina si chiama Sicurezza Notifica e fa sorridere, perché se ci arrivate dentro direttamente vi rendete subito conto di quanto sia una pagina strana. Scrollando la galleria delle foto vediamo subito tante immagini natalizie… ma siamo a maggio.

Ma basta andare a vedere nella sezione “Trasparenza della pagina” per accorgersi che la stessa ha cambiato nome recentemente.

La pagina esiste dal 2013, ma prima si chiamava Natale o Magico Natale, questo fino al 9 maggio 2020, quando di colpo si trasforma e diventa Sicurezza Notifica. Da post con immagini natalizie si mette a condividere sempre lo stesso post, accompagnato da immagini diverse.

Il post è questo:

ULTIMO AVVERTIMENTO 
Il tuo account verrà eliminato.
La tua pagina è stata segnalata da altri in merito a bugie o frodi, per evitare ciò dobbiamo verificare il tuo account. Lavoriamo sodo per prevenire azioni che mettono in pericolo tutti gli altri utenti di Facebook o la sicurezza su Facebook.
Conferma la riparazione del tuo account Facebook.
Seguire le istruzioni per il collegamento seguente: https://bit. ly /3dNKkdl? update_security_2020

🔒Se non confermi, il nostro sistema bloccherà automaticamente il tuo account Facebook e non potrai riutilizzarlo. Grazie per aver contribuito a migliorare il nostro servizio Facebook.
I migliori saluti
FACEBOOK™ SECURITY TEAM 2020©

Il link a cui rimanda viene subito evidenziato dai browser come pericoloso, ma questo avviene perché il link è in giro già da qualche giorno e ha dato quindi modo ai bot di verificarlo.

I malcapitati che l’hanno incontrato sulla loro strada nei primi giorni in cui è stato diffuso si sono trovati di fronte a una pagina che somigliava in tutto e per tutto a Facebook dove venivano richieste informazioni di accesso.

Spero la pagina venga chiusa, ma ancor meglio sarebbe bello che Facebook bloccasse gli account che l’hanno gestita dal 9 maggio e li segnalasse alla polizia postale.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!