wardenclyffe

Oggi una testata italiana online che state imparando a conoscere bene come fuffara ci ha regalato l’ennesima perla attira click della stagione:

FREE ENERGY IN COMMERCIO!

IN VENDITA ORA I GENERATORI : UNA GAMMA PER OGNI TIPO DI UTENZA
Devo dire che la notizia mi ha preso in contropiede, nel senso che non mi aspettavo che vi fosse una azienda già attiva, strutturata e con una gamma di generatori a tecnologia definita radiante/plasma pronta per il mercato, acquistabile online a prezzi assolutamente ragionevoli e con il trasporto sul posto gratuito in alcuni paesi, tra cui l’Italia. Insomma il classico utente residenziale si acquista per 2110 euro il suo generatore da 4,5 kw, gli arriva a casa gratuitamente, lo fa installare dal suo elettricista e per 40 anni – dicono le descrizioni di Wardencliffe, l’azienda produttrice spagnola – ha il fabbisogno elettrico assicurato. E l’utente aziendale può acquistare con 10180 euro un generatore da 24,8 kw alle stesse condizioni.

La notizia è di quelle da far girare la testa, ma come esistono già in commercio, anzi ci sono pure le review sul sito del produttore di una macchina così rivoluzionaria e nessuno fino ad oggi ne sapeva nulla? O meglio nessun importatore italiano si è già mosso per farla arrivare qui, nessuna testata verificabile ne ha acquistato uno per farne una recensione made in italy? no, bisogna solo fidarsi delle parole dei produttori e dei loro SUPPOSTI clienti:

La gente que difama esta tecnología debia dejar insultar, en mi familia ya somos 4 los que tenemos funcionando hace 8 meses

Por su puesto que funcionan, mi jefe compró uno y lleva funcionando 7 meses y yo he comprado otro que me tarda 7 dias en llegar.

Le persone che diffamano questa tecnologia devono smettere di insultare, nella mia famiglia ne abbiamo 4  che lavorano da 8 mesi.

Certo che funzionano, il mio capo ne ha acquistato uno che gestiamo da 7 mesi e io ho comprato un altro che arriverà tra una settimana.

C’è un problema, l’azienda NON ESISTE, non si trova nei registri delle aziende autorizzate in USA o in MESSICO, non ha un indirizzo fisico da nessuna parte sul sito, il dominio risulta impossibile tracciare a chi appartiene e da dove sia stato registrato, non parliamo poi dei brevetti, in parte quelli che girano da 80 anni di Tesla e che pur essendo pubblicati ovunque sulla rete non hanno generato nulla se non fiumi di parole, e gli altri sono tutti RICONDUCIBILI a quel genio benefattore dell’umanità che è il sig. KESHE della Keshe Foundation!
generatore è buffo che il generatore in questione sia IDENTICO nell’aspetto ad un normalissimo generatore Diesel in commercio dal 2008 sotto diversi marchi:
Stiamo parlando di fuffa al quadrato, con l’aggiunta di altra fuffa al cubo! Ma davvero ci sono degli esseri dotati di cervello che leggono questa roba e ci credono? Capisco lo sperare, ma crederci? Comunque evidentemente un qualche tipo di ritorno economico questa gentaglia continua ad averlo, perché gli sforzi dietro al gestire operazioni così sono tanti…che devono venire “ricompensati” in qualche maniera! Mi dispiace per i truffati, ma alla fine è il duro prezzo che si paga per l’esser uTonti doc!

 

Vi ripeto quello che già riportai un’altra volta sbufalando una notizia di quella testata:

 

…IconIcon, pagina davvero strana, nulla di quello che si legge si basa su fatti reali, c’è tutto, complotti, pseudo giornalismo, notizie inventate…ma a differenza di altre pagine andando a vedere chi è l’autore si trova questa descrizione:

Dopo una educazione umanistica, la laurea in architettura a Milano, Italia, alcuni anni di attività professionale in diversi settori quali design, restauro d’arte, comunicazione, nel 2000 si è dedicato interamente alle arti visive, lavorando su commissione per collezionisti privati e hotellerie. Da subito apprezzato per la sua prodigiosa padronanza delle tecniche e un livello di mimetismo naturale che gli permette di esprimersi nei più diversi linguaggi espressivi, ha individuato come tema centrale del suo lavoro la menzogna.

Menzogna in ogni forma e varianti: miti, leggende, storie, religioni. Tutti i generi di irreale descrizione del mondo. Menzogna come via principale e obbligata, nella condizione umana attuale in particolare, per comprendere e gestire indirettamente le leggi universali della vita, a cui gli uomini direttamente non possono accedere.

Insomma da quel che capisco (ma io sono ignorante) l’autore è perfettamente conscio di spargere bufale, ma per lui è una forma d’arte…l’ho sempre detto, io l’arte moderna non la capisco mica.