WINDTEL-TRUFFA

Un’altra segnalazione che ci arriva da una nostra assidua lettrice – ciao Claudia! Stavolta non mi occuperò di una bufala da Internet, ma di un raggiro ai danni di tutti gli utenti di telefonia mobile.

Nei giorni scorsi è possibile che abbiate ricevuto un SMS con su scritto queste semplici parole:

Wind ti regala un Iphone o Galaxy al costo di 99 euro se mantieni una sim 12 mesi, vai sul sito Windtel e segui le istruzioni entro 72 ore

Il corpo del messaggio può variare, ma il succo del discorso è sempre lo stesso: “vai sul sito, segui le istruzioni e avrai diritto a un premio”. Il sito in questione è Windtel.it, che a quanto pare è accessibile solo da smartphone. Qui un tentativo di accesso al sito da PC, che rimanda al sito windtelit.serversicuro.it

windtelit

Stando alla testimonianza di Claudia, il sito si fregia di un logo non troppo dissimile dal sito italiano della Wind. Inoltre, il testo della pagina avrebbe invitato l’utente a registrarsi e di scegliere la modalità di pagamento, tra le quali la carta di credito. Un trucco come un altro per accedere ai vostri conti e prosciugarveli.

La testimonianza trova conferma un po’ ovunque nel web. Un giro su androidiani.com illustra la stessa situazione e ci spiega le presunte “modalità” con la quale ottenere il premio, con un italiano a tratti stentato.

Complimenti hai ricevuto un’offerta assolutamente imperdibile, accedi allo Shop di Wind seguendo le istruzioni di seguito riportate. Acquisterai uno dei telefoni di quelli disponibili al prezzo di 99 euro senza ulteriori spese. L’importante che la sim che riceverai dovrai mantenerla attiva almeno per un anno ricaricando il credito per almeno 10 euro per 12 mesi. Il telefono quindi sarà tuo privo di restrizioni

Il testo parla di Wind, ma il sito si chiama windtel.it. I numeri da cui partono i messaggi sono sempre diversi e non sono ricollegabili ai centri Wind. L’incauto utente è però convinto di poter ottenere un buon telefonino autentico in cambio dell’attivazione di una scheda Wind, da mantenere per almeno un anno. Questo tipo di raggiro si chiama phishing: proprio come nella pesca, l’utente-pesciolino è attirato dall’esca senza pensare all’amo a cui potrebbe abboccare.

Un rapido controllo con phishtank ci fuga ogni dubbio: windtel.it è stato catalogato come phishing al 75%, così come anche il sito verso cui viene deviata la connessione, windtel.serversicuro.it. Un controllo al whois ci suggerisce alcuni nomi e una società con un indirizzo preciso, ma è probabile che si tratti di serverphishing.

Truffe di questo tipo sono piuttosto comuni e portano “soldi facili”, perché non fanno semplicemente leva sulla buona fede del potenziale consumatore. Siamo spesso tentati dalle nuove offerte – chi non è mai rimasto soddisfatto pienamente delle tariffe telefoniche? – ed è normale pensare a “guardare altrove” quando ci si sente insoddisfatti. La promessa di nuove offerte, unita alla possibilità di ottenere un ragguardevole beneficio, come un nuovo telefonino, ci attrae inevitabilmente a discapito delle conseguenze che potremmo soffrire.

Se doveste ricevere un messaggio del genere, non rispondete e non cliccate su alcunché. Telefonate al servizio clienti del vostro gestore telefonico o a quello del gestore di cui il messaggio si fregia – Wind, TIM, Vodafone etc. Se non confermano l’invio, spiegate tutto all’operatore.

Nel caso in cui siate caduti vittima del raggiro, non disperatevi: non siete sicuramente i soli a esserci cascati. Non fatevene una colpa, è un’esperienza che vi tornerà utile in futuro. Contattate il servizio clienti della vostra carta di credito e consultatelo per arginare il danno. Qui vengono spiegati i mezzi legali a vostra disposizione.

Il Ninth

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!