limonebicarbonato

La prima volta che avevamo parlato del miracoloso mix tra i due era riguardo al “famoso” Protocollo Pantellini. Avevo provato a spiegare che si trattava di fuffa medica, ma come ben sappiamo gli amici che amano disinformare se ne infischiano bellamente di cosa dica la medicina vera, loro sanno che è tutta colpa di BigPharma se ancora non si sono scoperte le cure per il cancro!

E difatti ecco che ci riprovano con rinnovato vigore a spacciare il mix miracoloso come panacea di tanti male, partiamo ovviamente malissimo:

La sanità non diffonde la notizia perché la soluzione é troppo economica

Frase che nella mia modesta opinione dovrebbe valere una denuncia per direttissima e la chiusura di tutti i siti web che la riportino, ma tant’è io sono solo un minuscolo blogger. La mia parola vale come la carta igienica.

Poi ci ricordano che gli studi in merito partono dal quel genio di Otto Warburg, di cui abbiamo ampiamente parlato qui. Warburg è stato davvero un genio ed è vero che ha vinto il Nobel, ma non per le sciocchezze che vogliono farvi credere su questi siti fuffari!

Poi citano una dottoressa spagnola Elisabetta Izquierdo che avrebbe detto:

Io sono un medico e mi rifiuto di credere che radio e chemio terapia siano gli unici strumenti per debellare il cancro.

Peccato che la dottoressa Elizabeth (Trujillo) Izquierdo sembra non sia nemmeno un medico ma solo ex moglie di un medico (dell’Havana, la famosa medicina cubana che ci salverà tutti) e non sia nuova a sparate grosse come questa.

Nel 1998 la nostra cara “dottoressa” fu al centro di un caso internazionale, difatti rilasciò ai giornali internazionali dichiarazioni dove sosteneva che Fidel Castro fosse malato incurabile e che aveva pochissimo tempo da vivere (siamo nel 2014 e mi sembra sia ancora in piedi, sarà merito del bicarbonato + limone?). L’ex marito fu costretto a smentire la cosa dichiarando che la sua ex dolce metà era una bugiarda patologica che non conosce la differenza tra finzione e realtà.

LEGGI ANCHE:  L'Alzheimer e la dieta

Ma ai nostri amici disinformatori queste credenziali non bastano, quindi citano anche Mark Sircus e il suo libro Vincere la guerra al cancro. Sircus è uno di quelli che analizza il cancro come un unica malattia cosa come ben sappiamo errata, ogni cancro è a sé stante, ogni cura deve essere studiata e calibrata su del singolo caso, ma per Sircus queste sono sciocchezze, lui sa come curare il cancro (e dopo anni di libri e dottrine non è MAI riuscito a presentare un caso dove il cancro fosse veramente guarito seguendo i suoi suggerimenti, ma tant’è, finché esistono idioti che comprano questi libri questa gente campa alla grande).

I nostri amici si fermano qui, non vanno oltre, consci che non potrebbero…si perché in origine (in spagnolo) l’articolo fuffa citava anche il metodo Simoncini metodo che come alcuni di voi ben sanno ha causato la morte di un ragazzo poco tempo fa. Così per evitare che qualche lettore possa ricordarsene nella versione italiana Simoncini è stato cassato!

lemon-baking-soda

Come più volte spiegato non sono un medico, non posso stare qui a fare complesse spiegazioni sul perché tutta questa si fuffa, esistono ambulatori a cui rivolgersi o siti istituzionali a cui porre le proprie domande, io qui volevo solo farvi “capire” chi fossero i personaggi che raccontano di questa robaccia, farvi capire che gentaglia sia quella che pubblica le loro “ricerche” sperare che possiate diffondere la cosa e aiutare il più possibile chi da questi fuffari si fa prendere per il sedere. Le malattie si curano con la medicina, ad oggi non è stata trovata la cura per tutto ma è nella ricerca (quella vera) che dobbiamo riporre le nostre speranze, non in truffatori per cui è più importante pubblicare cento versioni dello stesso testo solo per rubarvi un po’ di soldini.

Da parte mia vi consiglio come sempre di leggere con attenzione le pagine di Medbunker che parlano di dieta alcalina e metodo Simoncini. Per chi conosce l’inglese invece vi rimando qui ad un bell’articolo su Sciblogs.

LEGGI ANCHE:  L'ananas al forno... sfatiamo qualche mito

maicolengel at butac.it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!