Mi avete segnalato una notizia apparsa su leggilo. org, notizia di oltre un anno fa che ha ripreso a circolare in questi giorni e che sui social si presenta così:

Macron: “Italiani stupidii e scandalosi. Sono la lebbra d’Europa” “Come la lebbra” il presidente francese Emmanuel Macron parla dei nazionalismi e allude anche agli italiani e alle scelte italiane in politica migratoria

In realtà aprendo l’articolo si scopre meglio la cosa, il titolo cambia:

Macron: “I nazionalismi vicino casa nostra? Sono come la lebbra”

Il problema è che la maggior parte del pubblico social, oggi come un anno fa, non clicca i link (anche tra voi lettori di BUTAC lo vedo acccadere), commenta sulla base delle tre righe iniziali, convinto di aver già capito tutto.

C’è una grossa differenza tra il parlare dei nazionalisti, e paragonarli alla lebbra, e parlare di tutti i cittadini di un altro Paese. In un caso è una presa di posizione politica, nell’altro sarebbe davvero un’offesa per tutti gli italiani (ma anche tedeschi e spagnoli, visto che Macron fa generico riferimento a Paesi vicini e i sovranisti sono comunque presenti sia da noi che da loro).

Leggilo sta facendo un classico giochino di disinformazione, sa che chi vede l’articolo sui social e segue una testata come la loro ha già in odio Macron, e sono persone convinte, proprio per merito della disinformazione, che tutti in Europa ci sfruttino e denigrino. Quando non è affatto così. La denigrazione da parte dei Paesi membri non è nei confronti dei cittadini italiani, ma proprio nei confronti di soggetti come l’autore dell’articolo di Leggilo. Soggetti che per portare avanti la propria agenda politica manipolano i fatti, l’unica cosa che conta è parlare alle pance dei lettori, indignarli.

E sono almeno 7 anni che va avanti questo giochino, portato avanti sia da blog di scarso valore, sia da testate registrate. La manipolazione dei fatti va di gran moda. Lo facevano già quando BUTAC è nato e non smetteranno, procedono impuniti. Oltretutto hanno trovato il sistema, identico a quello di Imola Oggi, per darsi un’aria di rispettabilità. Il loro disclaimer riporta:

Leggilo utilizza fonti verificate, evidenziate all’interno degli articoli e riepilogate nel footer degli stessi.  E’ possibile, nel link sottostante, scaricare l’elenco completo di fonti e risorse esterne  a sostegno dei contenuti pubblicati.

Certo che sono fonti “verificate”, basta manipolarle quel tanto che basta. Su Leggilo riportano:

«Voi li vedete crescere come la lebbra – ha detto il presidente francese in un discorso a Quimper facendo chiaramente riferimento all’Italia e agli italiani, come riportato da Il Corriere della Sera- un po’ dappertutto in Europa, nei Paesi in cui non pensavamo fosse possibile vederli tornare. I nostri amici vicini dicono le cose peggiori e ci abituiamo. Fanno le peggiori provocazioni e nessuno si scandalizza».

Ma come vi ho spiegato poco fa e potete verificare nel video, è evidente che Macron si riferisca proprio a chi fa del razzismo la sua bandiera.

Non credo sia necessario aggiungere altro.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!