Questa che vi posto qui sotto è una lettera che ho ricevuto oggi.

Nessuna bufala, solo una mail (ho cambiato un poco i nomi per evitare che la si possa identificare) ma mi ha profondamente toccato, in fondo alla lettera vi metto qualche mia considerazione, spero mi perdonerete!

Ciao scusate se vi scrivo in pvt. Ora non vi sto scrivendo per una segnalazione ma per una esortazione. CONTINUATE a fare il vostro lavoro che c’è assolutamente urgenza di informazione e divulgazione corretta; io farò il possibile per lo scopo. Qui sta morendo gente, io tra un’ora devo andare al funerale di una persona, un ragazzo di 34 anni, deceduto per aids nonostante la medicina abbia fatto passi da gigante. Un credente convinto delle teorie, smontate in ogni modo, secondo cui l’HIV non esiste, o non causa l’AIDS, insomma non so dove togliere per mettere.
Persona che non ha più visto un medico da anni e che nonostante si vantasse in giro di esser sano e bello, in realtà stava morendo lentamente e fino a che la polmonite se l’è portato via.
Cosa c’entriamo noi… non possiamo ritenerci responsabili della morte altrui. Questo è ovvio.
Dante è morto perché lo ha voluto, sia io che la mia ragazza(sieropositiva pure lei ma che prende la terapia regolarmente) abbiamo tentato di convincerlo, di fargli capire come stanno le cose ma… come si dice? Non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere, o sordo di chi non vuol sentire. Mettila come vuoi ma la frittata non cambia.
E non mi si può parlare di disperazione, perché di sieropositivi ce ne sono cosa? 150 mila in italia, la disperazione e la non accettazione del problema l’avranno provata tutti, eppure non sono tutti a sottostare alle teorie della minchia. Ce ne sono di sieropositivi che addirittura non lo dicono a nessuno, affrontano tutto da soli senza confrontarsi con amici e familiari, Dante di amici e familiari ne aveva tantissimi intorno eppure è successo quel che è successo. E tutti anche negli ultimi tempi a dire “vedrete che si ricrederà, appena vede la morte sulla faccia si ricrederà” invece niente.
Beh insomma ora più che mai sono disposto a farmi un culo così per divulgare l’informazione corretta, su qualsiasi argomento sia perché se tu sei portato a credere che la luna sia bombardata dalle atomiche nulla ti nega di credere che da piccolo ti abbiano abusato gli alieni e ti abbiano fatto diventar gay o che sei sieropositivo perché tua mamma ha bevuto in gravidanza o che i medici ti hanno inventato il virus per chissà che motivo.
ci siamo capiti…
vado va’…
sperando di non esser troppo incazzato
devo cercare di risparmiarmi certe cose tipo “se ci ascoltava poteva esser ancora qua” con la mamma di Dante sarà una fatica immane
a presto

Di lettere come questa ne ho ricevute altre più o meno tutte esortazioni a continuare a fare quel che faccio da qualche mese a questa parte,  cerco sempre di rispondere a tutti, ma credo sia giunto il momento di raccontarmi un po’:

La mia paginetta Facebook e il relativo blog sono nati come strumento per sbufalare i miei amici.

Quando rispondevo ai loro post dicendo che questa o quest’altra cosa è una bufala alcuni mi ringraziavano, altri mi pigliavano per il sedere altri ancora mi mandavano a cagare.

Ho deciso inizialmente di raccogliere le bufale che facevano circolare e smentirli con più forza di volta in volta.

Poi sono arrivati gli articoli su LegaNerd. Mi son detto:”Beh ormai che ho fatto lo sforzo di sbufalarla per uno tanto vale che condivida la cosa con altri”. E li lentamente  siete arrivati voi e siete tanti, oggi sforiamo i 4000 sulla pagina Facebook e il blog appena partito ha circa mille visite al giorno.

Io non ho competenze specifiche né mediche né economiche o scientifiche, mi appoggio sempre al lavoro di altri, La mia competenza è Internet e la capacità di districarmi tra i motori di ricerca, con una buona conoscenza della lingua inglese, ma può succedere che sbagli (anzi è già successo) e apprezzo chi (civilmente) me lo fa notare. Correggo quando possibile, per evitare di lasciar a mia volta disinformazione in giro sulla rete e così dovreste fare tutti, cercare il più possibile di informarvi da soli, di cercarvi le vostre fonti e di screditare chi diffonde bufale e falsa informazione (che sia medica scientifica o anche solo stupida).

Dopo alcune critiche (costruttive) degli ultimi giorni cercherò di porre più attenzione a certi link e cercherò d’inserire in tutti i post le fonti precise. Spero questo possa contribuire alla crescita della pagina. Una cosa importantissima, qualcuno mi ha fatto notare che quando sbaglio mino la mia credibilità, è vero, ma io non vorrei che le gente pigliasse questa pagina come oro colato, nessuno è infallibile:

RAGIONATE con la vostra testa, informatevi, non fidatevi del primo cretino che apre un blog (si sto parlando di me stesso)!!!