2003

 

Dopo 2013 TV135, un altro asteroide assassino minaccia la Terra! Questa volta tocca a 2003 QQ47, e ci colpirà il 9 aprile. No, il 21 marzo. Anzi, il 26 marzo. No no, scusate, non ci ucciderà tutti, ma ci priverà della tintarella estiva. Insomma, boh.

Come sempre, ogni volta che si prospetta il passaggio ravvicinato di un asteroide, migliaia di siti si prodigano ad annunciare l’ormai prossima fine del mondo. La maggior parte delle volte, i catastrofisti si zittiscono dopo pochi giorni, una volta appurata l’assoluta improbabilità di un impatto. Talvolta, essi si assopiscono in un simil-letargo, attendono che le persone si dimentichino delle loro iniziali farneticazioni, e si risvegliano anni dopo vomitando lo stesso identico non sense della prima volta. 2003 QQ47 fa parte di questo secondo caso.

Come il nome fa intuire, l’asteroide venne scoperto nel 2003, 11 anni fa. Ai tempi, le prime stime d’impatto (1:250000) fecero a dir poco notizia e diedero il via alla prima ondata di bufale. Ondata che venne fermata nel settembre dello stesso anno, quando nuove stime esclusero un impatto dell’asteroide nel 2014. Così, per qualche anno, 2003 QQ47 venne ignorato dai catastrofisti.

Talvolta, qualche sito ha tentato di rilanciare la bufala. Per esempio, MeteoLive -dal quale è tratto lo screenshot- c’ha provato nel 2011. Fortunatamente, si trattava di un pesce d’aprile organizzato dal sito. Ma, sembra che qualcuno non abbia ancora capito il significato di pesce d’aprile.

Sto parlando del Daily Mail, noto giornale monnezza anglosassone. Un paio di giorni fa, ha pubblicato un articolo dove rilanciava l’allarme per l’asteroide. Sempre sul pezzo il Daily Mail: la notizia era già stata sbufalata più di dieci anni fa, eppure scrivono lo stesso un articolo spazzatura. Sospetto, però, che in realtà l’articolo non sia tanto nuovo. Cioè, è nuovo perché l’hanno pubblicato il 14 marzo, ma è vecchio per il testo stesso. In esso, viene riportato che 2003 QQ47 è un asteroide recentemente scoperto. Però, sappiamo bene che QQ47 era stato identificato già nel 2003. Le ipotesi sono due: o l’articolo è stato riciclato da qualche altro sito, o l’autore crede veramente che QQ47 sia stato scoperto l’altro ieri. Cazzate in entrambi i casi.

2003 QQ47 non è un pericolo, così come non lo era 2013 TV135. Concordo che gli asteroidi possano rappresentare un pericolo reale, come l’evento di Čeljabinsk ci ha ben ricordato. Fortunatamente, ormai tutte le agenzie spaziali mondiali hanno dato il via a progetti di monitoraggio e prevenzione a riguardo. Non progetti del genere “Mandiamo Bruce Willis e una bomba atomica su un asteroide”, ma cose tipo il progetto Don Quijote.

Per gli appassionati d’astronomia, come me, segnalo che il 26 marzo, giorno in cui 2003 QQ47 passerà a 19 milioni di chilometri dalla Terra, l’astronomo Gianluca Masi terrà un evento in streaming per poter osservare l’asteroide grazie al Virtual Telescope Project.