adeleclickbaiting

Tantissime testate internazionali titolano così:

Addio ai concerti per crescere il figlio?

…scatenando nei fan della cantante britannica la disperazione, ma la notizia è di quelle da prendere con le molle. Sì, perché la fonte è inesistente, una non ben definita Gola Profonda che avrebbe rilasciato la dichiarazione al Sun, una delle testate mondiali meno affidabili in assoluto. Ma allora perché nessuno dei giornali che ha ripreso la notizia vi spiega che il Sun è solito a titoloni del genere?

Forse perché l’unico interesse era attirare i fan della cantante, non fare vera informazione.

Adele ad oggi ha fatto tre tour in una carriera decisamente breve, visto che è salita alla notorietà nel 2009. Tre tour e tre album. Smetterà per davvero di andare in giro per concerti per dieci anni? Io onestamente non credo proprio, ho imparato a non fidarmi affatto di testate come il Sun o il Daily Mail, ma non posso essere nella testa di Adele.

Quello che mi lascia basito è invece vedere quante testate nazionali italiani riprendano la notizia senza porre alcun dubbio sulla fonte. La questione dimostra ancora una volta come nel giornalismo italiano si sia totalmente persa la professionalità, come il sensazionalismo abbia preso piede al posto di una corretta informazione. Si pubblica di tutto, senza alcun filtro, senza alcuna verifica, dalle notizie di Agitalia a quelle di AIDAA, dai comunicati che arrivano dal Daily Mail a quelli che arrivano dal Sun.

thesunprimapaginaoggi

Per avere ben chiaro di che testata sia il Sun, oggi in prima pagina, a parte qualche news dalla Siria, le altre notizie sono quelle che vedete qui sopra. Il nuovo show di Jeremy Clarkson, un’intervista a due ragazze allontanate da un volo perché troppo ubriache, un’intervista ad una mamma che non sa chi dei suoi uomini sia il padre di suo figlio (strano che esca in concomitanza con il nuovo Bridget Jones nelle sale – con una storia identica) e un po’ di problemi di cuore. Insomma non una prima pagina degna di venire ripresa da altri… e invece.

Fino a fine  novembre Adele è in tour con l’album “Hello”. Se volete sentirla però vi tocca andare negli Stati Uniti.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!