Alicia Erazo, QAnon, ByoBlu, Sara Cunial e la disinformazione

0
54

Tanti, da tempo, seguono in maniera oserei dire maniacale quanto alcuni esponenti del nostro Parlamento riportano sulle loro bacheche, ovviamente convinti che si tratti di informazione verificata. Vi pare che un parlamentare, sulla sua bacheca, possa diffondere bufale?

Una bacheca che tanti sostenitori delle pericolosità delle vaccinazioni pediatriche seguono con affetto è quella di Sara Cunial, nostra vecchia conoscenza. Io non seguo la sua bacheca, ma me la sono trovata comparire da un’altra parte, su una bacheca che invece sto seguendo per il tipo di disinformazione che vi appare costantemente. La bacheca di Alicia Erazo, che il 23 agosto 2020 ha pubblicato questa foto in cui compare in compagnia di Sara Cunial, con questo testo:

NOI NON CI FERMIAMO MAI, NE ANCHE LA DOMENICA, INCONTRO A MILANO CON LA MIA CARA AMICA, ON. SARA CUNIAL, PIÙ IDEE, PROGETTI E LINEE DI LOTTA PIÙ INCISIVE ANCORA, GRAZIE SARA, LA STRADA È ANCORA LUNGA, TORTUOSA E IN SALITA, MA NOI NON CI ARRENDIAMO!!! GRAZIE CARA SARA PER LA TUA ADESIONE ALLA MANIFESTAZIONE DEL 5 SETTEMBRE A ROMA, PER TUTTI I BAMBINI TU CI SARAI CON NOI, CON LE MAMME I NONNI CHE SCENDERANNO IN PIAZZA.

Non so che rapporti abbia Sara Cunial con Alicia Erazo, sarebbe interessante che la parlamentare rispondesse a una mail spedita oggi dove le veniva chiaramente chiesto che rapporti ci siano tra lei e l’organizzazione di cui Alicia Erazo fa parte. Perché un parlamentare italiano dovrebbe rendere conto ai cittadini che gli pagano lo stipendio di quello che fa mentre riveste un incarico istituzionale.

Alicia Erazo nel frattempo non si limita a postare foto con la Cunial, ma nell’ultimo mese ha diffuso (e poi rimosso quando colta con le mani nel sacco a diffondere disinformazione) anche la favolosa bufala su Soros e Abramovic giustiziati dal governo americano. No, non sto scherzando. Alicia Erazo, a metà agosto, forse convinta di passarla liscia, ha diffuso questi post:

George Soros e Marina Abranovic sono stati giustiziati, notizia attendibile!! Occhio la stampa non lo dirà mai!
Notizia urgente e importante per l’umanità due ore fa mi hanno confermato della morte di George Soroso e marina Abranovic. Notizia conferamata tramite il mio contatto speciale che è proprio accertato dal dipartimento di giustizia americano e la CIA. I due pedosatanisti sono stati giustiziati da gruppi di lavori clandestini di organismi di sicurezza degli USA.

Lo so, faticate a trattenere una risata. Ma se ci pensate un attimo, vi renderete conto di essere di fronte a una narrazione che ricorda i post di Alessandro Meluzzi, ma anche quelli recentissimi di Massimo Boldi. Entrambi soggetti che nelle case di tanti italiani entrano dalla porta principale. Davvero la cosa non vi preoccupa? A me tanto.

Mi preoccupa perché nel nome della libertà d’espressione soggetti come la Erazo hanno trovato importanti alleati nel mondo dell’informazione online italiana, nonostante diffondano informazioni palesemente false. Soggetti come Claudio Messora, che già a maggio, presentandola come ambasciatrice CIDHU dei diritti umani, la intervistava ai microfoni di ByoBlu, oggi testata giornalistica e mi par di capire a brevissimo canale del digitale terrestre. Perché non spiegare che il CIDHU non ha alcun valore istituzionale? Perché non spiegare che anche noi domani possiamo fare un club di amici e chiamarlo Tribunale contro i disinformatori seriali, senza che questo ci dia in alcuna maniera più autorevolezza? Chi finanzia questa disinformazione? Chi connette fra loro questi personaggi? Cui prodest?

A chi faceva notare a Erazo che la notizia su Soros e la Abramovic fosse una palese bufala, Alicia rispondeva con quest’altro post:

Se ho diffuso sulla morte di Soros e Abranovic è perché ho la fonte. Non sparo c…te all’area come tanti ignoranti che si mostrano sempre per quello che sono. Capre di rete!! Cara Italia questo mucchio d’imbecili di bassa formazione ed scarsa educazione sono la tua rovina, continuate pure a credere le schifezze che vi passa la stampa serva del sistema e vi costringere ad essere quello che siete, schiavi. Fuori dal mio profilo, vi bloccherò a tutti vigliacchi ce insultano a piacere!

No, Soros e Marina Abramovic (ci va la M non la N cara Alicia, visti i tuoi contatti con la Casa Bianca e dall’alto della tua sterminata cultura sul tema mi sorprende che tu non lo sappia) non sono stati giustiziati. Alicia racconta fandonie, basandosi su anonimi contatti (o ancor peggio, ma più probabilmente, sulla sua personale fantasia). Il problema è che quelle fandonie vengono lette da migliaia di soggetti, che in alcuni casi si fidano ciecamente, come nei confronti di Cunial.

Io spero che prima o poi qualche vero giornalista, di quelli seri e con un editore in grado di sostenerlo economicamente, si metta al lavoro su questi soggetti, ne tracci per bene dei profili che possano permetterci di capire da dove arrivino i fondi per questi disinformatori seriali, chi li sostenti, chi si occupi di fornire il loro materiale. Perché solo così saremo in grado davvero di arrivare a tracciare una mappa di questa disinformazione e capire fin dove si estenda.

Non posso purtroppo aggiungere altro.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un  caffè!