Sta circolando questo messaggio su Whatsapp:

Breaking News from CNN :-

Dr. Li Wenliang, China’s hero doctor who was punished for telling the truth about Corona Virus and later died due to the same disease, had documented casefiles for research purposes and had in the casefiles proposed a cure that would significantly decrease the impact of the COVID – 19 Virus on the human body. The chemical Methylxanthine, Theobromine and Theophylline stimulate compounds that can ward off these virus in a human with atleast an average immune system. Whats more shocking is that these complex words that were so difficult for people in China to understand is actually called Tea in India, YES, our regular Tea has all these chemicals already in it. The main Methylxanthine in tea is the stimulant caffeine. Other Methylxanthines found in tea are two chemically similar compounds, Theobromine and Theophylline. The tea plant creates these chemicals as a way to ward off insects and other animals. Who would have known that all the solution to these virus would be a simple cup of TEA. and that is the reason so many patients in China are being cured. The hospital staff in china has started serving tea to the patients 3 times a day, And the effect is finally in Wuhan “The centre of this Pandemic” has been contained and community transmission has almost stopped.

Please Share this message to your friends and family to make them aware about this blessing in the form of TEA in your kitchen.

Per chi avesse problemi con l’inglese lo traduco, che tanto girerà sicuro anche in italiano.

Ultime notizie dalla CNN: – Il dottor Li Wenliang, l’eroe medico cinese che è stato punito per aver detto la verità su Corona Virus e in seguito è morto a causa della stessa malattia, aveva documentato fascicoli a scopo di ricerca e aveva proposto nei fascicoli una cura che avrebbe ridotto significativamente l’impatto del COVID – 19 Virus sul corpo umano. La metilxantina chimica, la teobromina e la teofillina stimolano i composti che possono allontanare questi virus in un essere umano con almeno un sistema immunitario medio. La cosa più scioccante è che queste complesse parole che erano così difficili da capire per le persone in Cina sono in realtà chiamate Tè in India, SÌ, il nostro tè normale contiene già tutte queste sostanze chimiche. La principale metilxantina nel tè è la caffeina stimolante. Altre metilxantine trovate nel tè sono due composti chimicamente simili, la teobromina e la teofillina. La pianta del tè crea queste sostanze chimiche come un modo per allontanare insetti e altri animali. Chi avrebbe saputo che tutta la soluzione a questi virus sarebbe una semplice tazza di TEA. e questa è la ragione per cui molti pazienti in Cina vengono curati. Lo staff ospedaliero in Cina ha iniziato a servire il tè ai pazienti 3 volte al giorno, e l’effetto è finalmente a Wuhan “Il centro di questa pandemia” è stato contenuto e la trasmissione nella comunità si è quasi fermata. Per favore, condividi questo messaggio con i tuoi amici e familiari per renderli consapevoli di questa benedizione sotto forma di tè nella tua cucina. Inoltrato come ricevuto.

Forwarded as received.

Prima cosa da rilevare, ovvia per il lettori abituali di BUTAC: cercando quel testo su un motore di ricerca non salta fuori la CNN, e anche cercando parole chiave di quel testo non si trova nessun articolo sul sito della CNN. La CNN non ha pubblicato nulla di tutto questo.

Cercare di usare il nome di una testata giornalistica famosa per dare supporto a qualche anonimo messaggio via Whatsapp è uno dei sistemi più classici per trovare persone che lo condivideranno. Purtroppo è pieno di soggetti suggestionabili che si fidano di ogni messaggio che ricevono, e che magari si convincono più facilmente se leggono un marchio noto come fonte della notizia. Lo stesso tipo di persone che si convincono che acqua e zucchero possono curare dal cancro. Persone che potrebbero essere contagiate dal coronavirus e c’è il rischio che pensino davvero di curarsi bevendo tè. Lo capite quanto questo sia sbagliato?

Io spero che la polizia postale stia monitorando la rete con attenzione, e che una volta che sarà finito tutto questo casino venga portato il conto ai tanti che si ostinano a creare confusione sui giornali e su internet, con notizie che davvero non ha senso continuare a condividere.

Non ci sono studi validi sul tè come cura per il coronavirus, non ci sono serie dichiarazioni di scienziati in merito, solo sciocchi post online che vengono condivisi da persone che hanno voglia (e probabilmente bisogno) di credere. Per avere un po’ di speranza in più.

Vittime di sciacalli che se ne infischiano della realtà.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!