Anche stavolta ricorriamo all’aiuto dell’amico Tommaso di Mambro per parlare del’ennesimo prodotto pubblicizzato per combattere il contagio da coronavirus. Tommaso ha trovato una nostra vecchia conoscenza che sta facendo pubblicità in rete a un prodotto, che sia su BUTAC che su Biologi per la Scienza già conoscevamo.


Ma come, non sapete come “combattere il coronavirus migliorando struttura/funzione mitocondriale”? Non preoccupatevi, ora vi spiego in poche righe “il parere di un vecchio Clinico, oggi condiviso dagli Autori”. No, non chiedetemi a chi si riferisca il “vecchio Clinico” Sergio Stagnaro con il termine Autori, perché non sono riuscito a trovare nulla al riguardo.

Non conoscete nemmeno Sergio Stagnaro? Stagnaro, secondo quanto riportato dalla Società Internazionale di Semeiotica Biofisica Quantistica, è stato incluso nella ristrettissima cerchia degli scienziati e pionieri che hanno cambiato la faccia della scienza, come evidenziato nella rubrica della celebre rivista Neuroquantology.

Due piccoli dettagli: la “semeiotica biofisica quantistica” è stata da lui stesso inventata nel 2007 e la rivista Neuroquantology è così descritta su Wikipedia:

It was established in April 2003 and its subject matter almost immediately dismissed in The Lancet Neurology as “wild invention” and “claptrap”

Adesso però andiamo ad approfondire l’articolo, e cerchiamo di capire cosa c’è che non va per nulla bene. Senza nulla togliere alle sue impressionanti scoperte da ricercatore d’altri tempi, come ad esempio l’aver scoperto cinquant’anni fa tramite un fonendoscopio il ruolo dei mitocondri, che studi recenti hanno corroborato (qual è questo ruolo nello specifico non lo dice, chissà perché!), andiamo a scoprire cosa s’intende con questa frase:

…in questa epidemia da COVID-1, dobbiamo intervenire positivamente sul modo di essere e di funzionare mitocondriale per ottimizzare le nostre difese, oltre a quanto stanno facendo Autorità sanitarie e Virologi mervaigliosamente.

Cosa ci raccomanda Stagnaro? La Terapia Quantistica Mitocondriale Ristrutturante. Ora non sto a spiegare tutta la divertente procedura e i suoi passaggi, ma per farvi un esempio lo step 2 consiste nel “porre la bottiglia d’acqua con bicarbonato sodico sopra il comodino dal lato dove si dorme per utilizzarne le radiazioni nella notte”.

Inoltre, si dice anche che:

…Importante, l’ottimo istangioprotettore è Cell-Food, va assunto prima dei tre pasti alla dose di 8 gocce in mezzo bicchiere d’acqua.

Non vi dice nulla il nome Cell-Food? Purtroppo a me sì, infatti ne ho già parlato su Biologi per La Scienza (e noi qui su BUTAC). Per farvi capire lo spessore scientifico dell’azienda, di seguito una loro affermazione:

E’ stato osservato che l’atmosfera terrestre conteneva il 38-50% di Ossigeno ma negli ultimi anni a causa dell’inquinamento è sceso a circa il 20% e addirittura nelle grandi città è meno del 10%! Quindi respiriamo molto meno ossigeno che in passato.

Tornando a noi, per riassumere i costi di questa terapia che, come ci viene spiegato sul sito, bisogna prolungare…

…per almeno nove mesi, necessari per la ristrutturazione tessutale…

…vi faccio un rapido calcolo, prendendo come riferimento i prezzi dei vari prodotti consigliati presenti sul sito Macrolibrarsi e su trovaprezzi.it, e considerando 0.05 mL il volume di una goccia d’acqua:

  • Cellfood Gocce (8 gocce x 3 pasti giornalieri x 9 mesi) alla modica cifra di 475€ circa;
  • Cellfood Silica Plus Gocce (10 gocce x 3 pasti giornalieri x 9 mesi) a poco più di 144€;
  • Eurodream Cell Integrity Brain (3 compresse al giorno x 9 mesi) a soli 662€ circa.

Dunque, se da domani volessi iniziare la terapia dovrei essere consapevole del fatto che spenderò almeno 619€ per i primi due prodotti. Poi, se volessi fare il borioso, potrei aggiungere il Cell Integrity Brain (non è obbligatorio, ma è “assai utile”) e arrivare a spendere 1281€. Come la chiamereste voi la vendita di integratori a base di ossigeno, cioè acqua, per combattere il SARS-CoV-2 (è questo il nome esatto del virus)?

Io un’idea ce l’ho, ma lascio che siate voi a rispondere al quesito.

Tommaso di Mambro

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!