Ragazzi, suvvia, occhio che le truffe della rete non finiscono mai. Mi avete segnalato che sta tornando a girare l’invito a rispondere a delle domande per vincere buoni spesa da 500 euro nei supermercati CONAD (ma anche LIDL, COOP, Carrefour).

Sia chiaro, esistono a volte concorsi a premi, ma si tratta d’iniziative ben strutturate e pubblicizzate. Qui invece siamo di fronte ad una semplice truffa, ben che vi vada vi rubano solo i dati personali su cui spammeranno l’impossibile – e nel frattempo grazie ai vostri click guadagnano soldini. Mal che vada potrebbero tranquillamente hackerarvi il profilo social e condividere la truffa a nome vostro.

Siete davvero sicuri di volere rischiare la cosa? Il gioco vale la candela? Siete tra quelli che vent’anni fa avrebbero risposto alle lettere di marketing pubblicitario che arrivavano a casa, con dentro scritto Complimenti, hai vinto un milione!!!? Purtroppo per voi non c’è speranza, avete grande fiducia nel mondo, ma mi tocca rivelarvi che la maggior parte delle volte è malriposta.

Non comprendo come possa venirvi in mente che Conad organizzi un concorso a premi così mal pubblicizzato, scritto in un italiano da far piangere, ospitato su una pagina che presenta i classici commenti entusiasti dei siti fuffa. E difatti basta cercarli per accorgersi che tutti i profili sono falsi come una moneta da tre euro, immagini stock collegate a commenti generalisti, giusto per dare l’idea che ci sia del vero traffico e veri vincitori.

Il sito è registrato tramite una società con sede a Panama in forma anonima e la sua home page presenta questa schermata:

Trovate sensato che CONAD usi un servizio del genere? O che da nessuna parte sul sito siano spiegate le condizioni del concorso?

Non fatevi fregare…

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, puoi sostenerci su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!