Quanto segue arriva grazie alla segnalazione dell’amico Gerardo d’Amico, giornalista RAI che si occupa di salute e che ha da pochissimo scritto un libro sulle truffe mediche via web (che consiglio caldamente a tutti).

Sui social gira tanta fuffa, a volte innocua, a volte meno, poi girano i famosi post sponsorizzati, dove tra brand noti e meno noti a volte si trovano perle di fuffosità che vanno evidenziate. È il caso dell’articolo che mi ha portato all’attenzione Gerardo:

” LA SCHIENA E LE ARTICOLAZIONI SI CURANO A QUALSIASI ETA’ ! “- dottore in scienze mediche, professoressa in scienze mediche, Giordana Bevilacuqa

Un claim di quelli che attirano tanti (chi non ha mai avuto mal di schiena, chi non soffre di qualche male alle articolazioni dopo una certa età? e Facebook lo sappiamo è popolato da gente di una certa età, non da giovanissimi).

Ci vogliono pochissimi secondi per accorgersi di esser di fronte a una truffa, la dottoressa Bevilacqua non esiste in anagrafe FNOMCeO, non è un medico italiano. Anzi, basta cercare il suo faccione per trovare siti identici a quello italiano che spacciano la stessa fuffa in Russia. Da loro la dottoressa è citata come Kateryna Amosova. Almeno in questo caso foto e nome corrispondono, solo che la dottoressa Ekateryna non sa nulla di Artrovex, lei lavora in Ucraina ed è una cardiologa.

Il prodotto che viene presentato sui siti italiani qui su BUTAC lo conosciamo già, è Artrovex, che a febbario di quest’anno veniva venduto usando la faccia di un simpatico signore spacciato come noto medico italiano. Il fatto che chi produce Artrovex insista con questo genere di campagne pubblicitarie significa che qualcuno ci casca, che ha senso investire soldi in siti fasulli che raccontano fregnacce, perché ci sarà sempre qualcuno così disperato per i propri dolori articolari da rivolgersi all’ennesimo ciarlatano della rete.

Cercando in rete trovo altre pagine dedicate al prodotto in questione, tutte fatte con lo stesso stile, cambiano solo i nomi dei medici citati (sempre falsi, sia mai che uno venga radiato)…

Ovviamente per invogliarci all’acquisto i ciarlatani dietro a Artrovex ci offrono uno sconto, solo per oggi lo possiamo pagare solo 39 euro, invece delle normali 78… Ma sono mesi che l’offerta è in corso. E il prodotto – quando vale molto – vale il costo della confezione (magari si arriva a due euro)… tutto il resto è grasso che cola per chi riesce a venderlo.

Non credo sia necessario aggiungere altro, sarebbe bello che le autorità riuscissero a bloccare questa gentaglia, come sarebbe bello che i social network inserissero regole precise per i post sponsorizzati… regole che permettano all’utente di difendersi un po’ meglio da queste truffe.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!