5PRODOTTI

Io fossi nelle aziende produttrici sarei già dietro con gli avvocati ad intentare causa…vincendola forse farebbero chiudere un po’ di questi siti bufalosi che la rete ci sta regalando in continuità, ma le cose sono due: o non è vero che esiste una severa legge in merito che mette il bavaglio alla rete o non è così restrittiva come (spesso) si vuol far credere. Stavolta a cadere sotto le grinfie dei bufalari sono le aziende che fanno prodotti di bellezza, ovviamente si fanno i nomi, come d’uopo, e si citano marchi notissimi…in queste liste non ci sono mai comparazioni con gli altri prodotti non citati…chissà come mai…l’interesse non è fare informazione, ma boicottare…e attirare visualizzazioni (as usual). Oltretutto la pubblicità ad altri marchi che aggradano l’autore è quanto di più sfacciato, anche se probabilmente non si tratta di pubblicità consapevole si tratta comunque di blog di “informazione” che così facendo favoriscono un marchio a discapito di un altro, cosa corretta se si fa un analisi di due prodotti meno corretta se invece ci si limita a raccontare favole storie senza portare dati reali.

Qui di seguito in italico trovate l’elenco ripreso tale e quale dal sito bufaloso, e sotto ad ogni punto la mia umile analisi e sue relative fonti:

  • 5° posto Creme alla paraffina e siliconi: Nivea, Glysolid, Dove, Vichy, Leocrema etc ..non idratano, creano una sensazione fittizia di idratazione e setosità della pelle, ma è il silicone ad essere setoso, non la nostra pelle (avete presente il silicone che si usa per sigillare?) la pelle in realtà è secca e arida, oppure impura e lucida occlusa dai siliconi e dai petrolati, questi ultimi sono cancerogeni di classe II oltre che comedogeni e fortemente inquinanti. Se volete comprare prodotti economici al supermercato ci sono altrenativa realmente bio, come la linea Viviverdecoop. 

E si parte con le creme alla paraffina e silicone.  I petrolati BIANCHI come quelli usati in cosmetica e farmaceutica  NON hanno alcun rischio cancerogeno , a parte il dimetichone che è un silicone (grazie a chi me l’ha segnalato) innocuo non ho trovato altre tracce di siliconi nelle creme.

  • 4° posto Cristalli liquidi alias semi di lino per capelli. Forse non tutti sanno che non contengono davvero olio di semi di lino ma solo silicone puro che fa apparire i capelli lucidi ma in realtà è solo un effetto momentaneo, una “maschera” che nasconde la reale condizione dei capelli: disidratati, secchi e sfibrati. Oltretutto i capelli si sporcano velocemente, appaiono grassi e unti alla radice e secchi alle punte, difatti un’altra conseguenza dei siliconi sono le fastidiosissime doppie punte. Se volete idratare e proteggere i vostri capelli, usate gli oli vegetali oppure l’alternativa naturale e realmente lucidante anti crespo: i Cristalli Liquidi Ecobio!! Io li amo ^_^ 

Verissimo, i siliconi sono presenti negli shampoo, ma secondo l’enciclopedia Ullman di chimica:
no marked harmful effects on organisms in the environment“, ovvero non si sono registrati casi che i siliconi abbiano effetti dannosi su ambiente o organismi. Che i siliconi siano causa di doppie punte mi pare una leggenda urbana, ma indagherò…

  •  3° posto Shampoo Herbal Essence Pantene, Sunsilk, Elvive, Biopoint etc… sono prodotti troppo aggressivi perchè contengono molto sale e tensiottivi aggressivi che seccano tantissimo i capelli, causando prurito e irritazioni, talvolta forfora!! Inoltre tra i primi ingredienti contengono dimethicone, e altri ingredienti allergizzanti e dannosi che rilasciano formaldeide, cancerogena !!! 

Sulla storia che i tensioattivi seccano e compagnia bella non ho trovato alcuna fonte, mentre sul dimethicone ho trovato la stessa sbufalata valida per i siliconi, l’enciclopedia Ullman di chimica, stessa citazione:
no marked harmful effects on organisms in the environment

  • 2° posto Labello e burrocacao a base di cera microcristallina e paraffinum liquidum cioè petrolato puro sulle nostre labbra che può essere perfino ingerito!! Usando Burrocacao con paraffina si avranno labbra sempre più screpolate e secche, punti neri e brufoletti. Il Labello crea dipendenza, più lo usi più si seccano le labbra più continui ad usarlo. Invece il burrocacao vero, quello a base di burro di cacao, vitamina E, e ingredienti pregiati, non ha bisogno di essere applicato così spesso, basta una sola volta perchè è realmente efficace! 

La paraffina liquida usata in cosmesi è anche definita olio bianco,come già detto è considerata senza rischi..
http://www.inchem.org/documents/icsc/icsc/eics1440.htm, La cera microcristallina può avere invece effetti dannosi, ma se usata in maniera massiccia, e con continuità, detto ciò tante aziende stanno passando ad un petrolato ibrido considerato più verde e con meno problemi. Comunque finora questa è l’unica mezza verità di tutto l’articolo…

  •  1° Posto Ovviamente chi, se non Il Malefico Olio Johnson’s Baby ??!! 😀 Chiamarlo olio è davvero troppo, in realtà è solo ed esclusivamente paraffina liquida, è un derivato del petrolio nudo e crudo!!! Questo prodotto non fa altro che seccare la pelle, causare brufoli, brufoloni e brufoletti, irritazioni, e punti neri. Ricordo ancora i brufoletti che mi venivano dopo averlo spalmato, avevo prurito, bolle, rossore… si, malefico credo che sia il nome giusto 😉 Dopo la ceretta provoca peli incarniti e irritazione della pelle!! Non compratelo nè per voi nè per i vostri bambini !! ..Poveri culetti dei bimbi 🙁 Inoltre usato sotto il sole causa ustioni della pelle anche gravi, rughe, macchie indelebili e invecchiamento precoce della pelle. Malefico. E basta!

E qui siamo nell’attacco gratuito, senza alcuna fonte a supporto fatto solo per denigrare un’azienda che evidentemente all’autore non sta molto simpatica…non voglio dire che il Baby Johnson sia buono o meno, ma qui non c’è nemmeno una motivazione valida, una supposta scienza dietro le affermazioni, solo un grande  VAFFA contro una ditta che sta sulle scatole…

Pur essendo un articolo chiaramente di parte, senza fonti, senza nulla che gli dia una parvenza di serio è stato fatto circolare all’impazzata da due tre giorni (ed è la fotocopia di altri articoli identici che girano da anni) sbugiardate questa gente, togliete loro il contatto, nascondetela dalle bacheche, non si ritroveranno mai soli ma perlomeno dopo saranno solo male accompagnati, e voi potrete finalmente smettere di leggere le loro boiate.

 

Se siete arrivati qui cercando il video e la sbufalata sullo shampoo Nivea pericoloso … vi rimando all’articolo corretto che trovate qui!
shampooacchiappalike
 maicolengel at butac.it
Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!