Sono passati più di 10 anni dal primo test sui capelli d’angelo, quegli strani filamenti dal cielo che è capitato di vedere su alcuni terreni in Nord Italia. Ma anche se la cosa è ormai studiata ed assodata, qualche “sveglione” c’è sempre.

Insomma narra la leggenda che vi sia un “nuovo” tipo d’inquinamento atmosferico causato secondo alcuni dalle tanto amate Scie Chimiche (secondo altri c’entrano gli UFO, che dire, all’incredibile non c’è mai fine)…Sono stati trovati filamenti bianchicci simili a capelli o sottili fili di cotone, lievemente appiccicosi. Il CICAP ha iniziato ad occuparsi di questi filamenti già nel 1999 (mica ieri l’altro) e dopo 3 anni di studi arrivarono alla conclusione che fossero speciali tele di un ragno particolare, nelle parole di John Jackman, entomologo della Texas A&M University:

“…dopo la nascita, un certo tipo di giovani ragni migratori secerne lunghi fili di seta che, sollevati dal vento, trasportano l’animale lontano, anche per molti chilometri. “è più facile vedere i filamenti in un giorno di sole che fa seguito a un temporale”, spiega Jackman. “è un fenomeno molto comune. Quando la luce è giusta se ne possono vedere centinaia di migliaia volare in cielo”.

I complottisti hanno messo in dubbio che possano esistere ragni che fanno questi filamenti, e che possano esistere ragni che volano trasportati dalle correnti d’aria, ma prove e studi sia sui filamenti che sui ragni esistono fin dagli anni 50.

Qui uno degli ultimi articoli che parlavano dei Capelli d’angelo in tono sensazionalistico:
http://www.dionidream.com/italia-strani-filamenti-cadono-dal-cielo-dettagli-dellevento-e-video/

Per chi volesse approfondire in maniera più seria:
http://sciechimicheinfo.blogspot.it/2009_04_01_archive.html